Tag

,

La Newton Compton porta in libreria un nuovo grande thriller firmato da Caleb Carr.

La scheda di Uruk:

851. L’alienista (The Alienist, 1994/2006) di Caleb Carr [30 novembre 2017] Traduzione di Annamaria Biavasco e Valentina Guani

La trama:

New York 1896. Il reporter John Schuyler Moore riceve la chiamata inaspettata di Laszlo Kreizler – psicologo e “alienista” –, un suo amico di vecchio corso. Il dottore lo prega di raggiungerlo al più presto per assistere al ritrovamento di un cadavere. Il corpo è stato orrendamente mutilato e poi abbandonato nelle vicinanze di un ponte ancora in costruzione. La vista di quel macabro spettacolo fa nascere nei due amici un proposito ambizioso: è possibile creare il profilo psicologico di un assassino basandosi sui dettagli dei suoi delitti? In un’epoca in cui la società considera i criminali geneticamente predisposti, il giornalista e il dottore dovranno fare i conti con poliziotti corrotti, gangster senza scrupoli e varia umanità. Scopriranno, a loro spese, che cercare di infilarsi nella mente contorta di un assassino può significare trovarsi di fronte all’orrore di un passato mai cancellato. Un passato pronto a tornare a galla di nuovo, per uccidere ancora.

L’incipit:

Theodore è sottoterra.
Scrivo queste parole e mi sembrano senza senso, così come l’immagine della sua bara calata in una fossa di terra sabbiosa vicino a Sagamore Hill, il luogo che più amò nella vita. Lì, oggi pomeriggio, nel freddo vento di gennaio che soffiava dal Long Island Sound, pensavo fra me che doveva essere uno scherzo, che di lì a poco avrebbe forzato il coperchio e ci avrebbe folgorati con il suo straordinario sorriso, assordandoci con un’acuta risata. Avrebbe senz’altro esclamato che c’era da fare – «Al lavoro!» – ordinandoci di proteggere qualche oscura specie di tritone dagli attacchi di un avido colosso industriale deciso a costruire una fetida fabbrica sul luogo di cova del piccolo rettile. Non ero l’unico a nutrire simili fantasie: tutti, al funerale, si aspettavano qualcosa del genere, glielo si leggeva chiaro in faccia. Sembra proprio che il Paese intero, forse addirittura il mondo intero, non riesca a farsene una ragione: l’idea che Theodore Roosevelt se ne sia andato è semplicemente inaccettabile.

L’autore:

Caleb Carr è un autore americano e uno storico militare. Ha scritto in tutto dieci libri, tra cui L’alienista, vincitore di numerosi premi e diventato un bestseller internazionale tradotto in oltre 24 Paesi, diventato presto una serie.

L.

– Ultimi post simili: