Tag

,

La Newton Compton porta in libreria un nuovo grande thriller a sfondo storico firmato da Barbara Frale.

La scheda di Uruk:

836. I sotterranei di Notre-Dame (2017) di Barbara Frale [4 gennaio 2018]

La trama

Parigi, 1301. Perché il re di Francia e i suoi uomini più fidati si aggirano furtivi nei sotterranei di Notre-Dame? Che cosa stanno disperatamente cercando? Filippo il Bello è disposto a tutto pur di scongiurare un evento fatale per il suo regno e la sua discendenza. Anche a mobilitare i migliori consiglieri perché raggiungano Roma: proprio in Vaticano, sotto la protezione del papa, si nasconde il celebre Arnaldo da Villanova, noto come il Catalano, geniale e discusso medico di Bonifacio VIII, un tempo al servizio di Filippo il Bello, poi accusato di praticare la magia. Ora il re lo rivuole presso di sé. Per quale motivo? Il pontefice nutre dei sospetti su quella richiesta e teme che Filippo il Bello stia orchestrando un complotto contro la Santa Sede. Per questo affida il compito di indagare al nipote, Crescenzio Caetani, giovane studente in Medicina, e a Dante Alighieri, delegato della Repubblica di Firenze. Addentrandosi nei meandri della Biblioteca Apostolica, sfogliando inestimabili trattati medici del mondo antico, i due tenteranno di scoprire cos’è che tormenta il monarca più potente della cristianità. Un segreto che il Catalano, custode della tradizione magica dell’Oriente, pare conoscere, ma che non sembra disposto a rivelare…

L’incipit;

Nell’anno del Signore 1301, dopo la festa della Santa Vergine di mezz’agosto, alcuni mercanti provenienti da nord scortarono a Firenze l’ambasciatore che la Signoria aveva inviato all’esercito francese disceso in Italia.
Il messo non poté riferire quanto gli aveva detto il principe Carlo di Valois, fratello del re di Francia; giunse infatti cadavere dentro una botte, in uno stato di putrescenza così avanzato che della sua faccia, rosa dai vermi, restavano quasi soltanto le ossa scarnificate e la cartilagine del naso, che emergeva dai carnami, portata impietosamente allo scoperto.
I francesi si discolparono affermando che l’inviato non aveva mai raggiunto il loro accampamento.
Pochi giorni dopo, in quello stesso Palazzo della Signoria dove la botte era stata aperta rivelando il suo macabro contenuto, fu consegnato uno scrigno proveniente da Roma: i Priori vi trovarono la testa mozza di un canonico che un mese prima era partito dalla città con l’incarico di consegnare una lettera segreta nelle mani del papa. Gli era stata tagliata la lingua, e strappati gli occhi; le sue orbite vuote gridavano una muta e orrida invocazione alla vendetta.
Al capo della Cancelleria Apocalittica non risultava però che quel religioso avesse mai varcato le porte dell’Urbe.

L’autrice:

Barbara Frale (Viterbo, 1970) è una storica del Medioevo nota in tutto il mondo per le sue ricerche sull’ordine dei Templari. Autrice di varie monografie scientifiche, ha partecipato a numerose trasmissioni televisive e documentari storici entrando nel dibattito internazionale su temi di vivo interesse per il grande pubblico quali il processo ai Templari e la Sindone di Torino. Nel campo della narrativa storica, ha pubblicato i romanzi La lingua segreta degli dei e Il gioco degli arcani, e curato, in collaborazione con Franco Cardini, la consulenza storica per la serie I Medici. Master of Florence in onda sulla RAI.

L.

– Ultimi post simili: