Tag

, , , , , , ,

Dallo scrigno di 80 romanzi di SAS, trovati nell’estate 2016 su una bancarella fortunella, ecco questo numero di “Segretissimo” (Mondadori) risalente alla direzione Laura Grimaldi.
L’illustrazione di copertina è firmata da Carlo Jacono.

La scheda di Uruk:

1045. SAS: febbre spagnola [SAS 80] (L’affaire Kirsanov, 1985) di Gérard de Villiers [18 maggio 1986] Traduzione di Mario Morelli
Inoltre contiene i saggi:
[Top Secret] L’aquila e il gufo, di Ettore La Serra
Filippine, culla di spie, di Giorgio Boatti
Inoltre contiene il racconto: Arrivederci a Kabul, di Pino Cacucci

La trama:

Anche le spie hanno un’anima. E un cuore. Gregor Kirsanov è pronto a fornire alla CIA il nome della talpa infiltrata nei servizi segreti spagnoli. Non lo fa per denaro, né per ragioni ideologiche. Lo fa semplicemente perché è innamorato pazzo di Isabel del Rio ed è convinto che lei sia disposta a seguirlo in America. Che cosa non farebbe, Kirsanov, per la bella Isabel! Proprio di tutto. Tanto da smuovere un po’ troppo l’attenzione del suo Servizio, e soprattutto da solleticarne i sospetti. Per fortuna arriva Malko Linge, il SAS “nero” della CIA. Dovrebbe essere lui a togliere tutte le castagne dal fuoco a Gregor Kirsanov, ma, di nuovo, l’amore ci mette lo zampino, e i rapporti si surriscaldano.

L’incipit:

Gregor Kirsanov frenò con un attimo di ritardo e il paraurti della sua Mazda bianca andò a sbattere contro la parte posteriore di una vecchia Seat 127 verdastra, un’auto che aveva conosciuto giorni migliori. Le due macchine si fermarono, poi manovrarono per accostarsi al marciapiedi, scatenando immediatamente un assordante concerto di clacson: il traffico a senso unico della Calle Serrano scorreva ininterrotto e da sempre gli spagnoli sono più portati per il clascon che per il freno.
Una giovane hippie in jeans scese dalla Seat 127. Girò intorno alla macchina con aria furente e si fermò davanti alla parte posteriore. Gregor Kirsanov scese dalla Mazda, deciso a regolare l’incidente il più in fretta possibile.
Benché fossero quasi le sette di sera, un caldo soffocante gravava ancora sulla città.
Gregor Kirsanov pensò con nostalgia alle verdeggianti colline del Parco Gorki a Mosca e si avvicinò alla guidatrice della Seat con un sorriso contrito: i fitti capelli neri pettinati all’indietro, gli occhi verdi, il viso energico e la corporatura atletica di un metro e novanta, ne facevano l’idolo di tutte le impiegate dell’ambasciata sovietica.
— Signorina, sono veramente desolato…
Apparentemente insensibile al suo fascino, la guidatrice della Seat guardava il suo parafango. Il nuovo graffio risultava pressoché invisibile nascosto com’era dalle innumerevoli ammaccature precedenti.
— Bisognerà riverniciarla — borbottò la ragazza. — Dovremmo chiamare una
guardia civil o la polizia municipale…
Gregor Kirsanov sentì la camicia appiccicarglisi alla schiena. Doveva assolutamente evitare di attrarre l’attenzione su di sé.
Senza smettere di sorridere, disse:
— Signorina, io ho molta fretta. Vi risarcirò subito. In contanti. Quanto credete che possa costare la riparazione?
Stupita, la giovane hippie gli rivolse un’occhiata esitante, poi disse:
— Circa quindicimila pesetas.
Quattromila sarebbero state più che sufficienti, ma Gregor Kirsanov, senza discutere, tirò fuori tre banconote, da cinquemila pesetas e le diede alla sua interlocutrice.
— Ecco qua!
Il rumore del traffico li costringeva a urlare. La ragazza prese i soldi, li cacciò nella borsetta e, dopo un vago ringraziamento, risali sul suo rottame. Anche Gregor Kirsanov risalì in macchina, accese il motore e aspettò che la Seat partisse per potersi liberare. Era inutile rischiare un altro tamponamento.

L’autore:

Nato a Parigi nel 1929 da una famiglia di militari con ascendenze aristocratiche, Gérard de Villiers inizia la carriera come giornalista, dopo essersi laureato in Scienze politiche. Nel 1965 scrive il primo romanzo con protagonista SAS, Sua Altezza Serenissima Malko Linge: SAS a Istanbul. Seguiranno 200 avventure di SAS, e De Villiers introdurrà nella spy story elementi di sesso e di violenza prima sconosciuti. L’autore è scomparso nel 2013.

L.

– Ultimi post simili: