Tag

,

Continua per tutto dicembre l’iniziativa di presentare ogni giorno romanzi di Natale!
Ogni genere, ogni autore, ogni nazionalità troverà spazio: non esitate a segnalarmi titoli, che vi ringrazierò nei relativi post.

Vi ricordo che, essendo io un pazzo furioso, ripeto l’iniziativa anche nel mio blog “Fumetti Etruschi“, con fumetti natalizi di ogni età.

La scheda di Uruk:

Natale con chi vuoi (A Holiday Menage, 2016) di Jan Springer [Spunky Girl Publishing, aprile 2018] Traduzione di Marco Simoncini

La trama:

Quando il club degli scambisti locale bandisce a scopo di beneficenza una Notte Del Fetish Medico per la Vigilia di Natale, Roxie viene a sapere che l’attraentissimo operaio Evan Johnston giocherà al dottore…
E a una fortunata signora verrà offerto un esame sessuale erotico, insieme a uno scoppiettante ménage à trois.
Roxie desidera disperatamente essere quella paziente. Non c’è miglior modo di conoscere intimamente l’uomo che le ha rubato il cuore, che non saltare sul lettino ginecologico per la visita più eccitante della sua vita.

L’incipit:

Il fiato di Roxie entra come una fucilata nei suoi polmoni e ogni terminazione nervosa del suo corpo si mette a ronzare come viva alla vista di Evan Johnston che viene verso di lei. È nudo. Totalmente, sfacciatamente nudo, se si eccettua il grazioso cappello rosso e bianco da Babbo Natale che indossa e lo stetoscopio da medico che gli pende dal collo. Sorride maliziosamente e lei si sente ribollire la gioia dentro. Come ha fatto a rimorchiare il tizio più sexy nella fabbrica di camper dove ambedue lavorano? Madonna, deve essere un sogno erotico. Evan non se ne farebbe niente di una ragazza normale come lei, no?
Perché no? la rallegra una vocina interiore. Non sarai una reginetta di bellezza ma non sei neanche il brutto anatroccolo.
Il corpo di lui appare teso, mentre la studia: la sua erezione solida, grossa e molto lunga. I muscoli prominenti dell’ampio torace e del braccio destro danzano meravigliosamente mentre si maneggia l’asta congestionata. Si tocca con colpi regolari e leggeri mentre la studia con gli occhi più bruni e scuri che lei abbia mai visto.
“Da tanto tempo aspetto questo momento, Roxie”, le sussurra mentre si abbassa sul letto al fianco di lei. Il calore del suo corpo si allarga in onde calde e il suo afrore muschiato distrugge i sensi della donna.
Il materasso si muove sotto Roxie mentre Evan si stende e si gira verso di lei, con le mani che toccano e accarezzano. Fa al suo uccello ciò che vorrebbe fare lei. Ma lei non può toccarlo, perché i suoi polsi sono legati, le braccia distese al di sopra della testa e legate alla testiera con calze di seta rossa. Le gambe sono allargate, le caviglie legate.
Lei ama questa sensazione di inermità. Ama il modo malizioso con cui la guarda. Sa di essere completamente alla sua mercé.
“Ti desideravo anche io. Da morire”, espira raucamente.

L’autrice:

Jan Springer è una scrittrice a tempo pieno e vive in Canada, nella regione dell’Ontario. Le piace fare escursioni, kayak, giardinaggio, adora leggere e scrivere. È un membro della Writers Union of Canada e dei Romance Writers of America. Le piace ricevere email e messaggi dai suoi lettori.

L.

– Ultimi post simili: