Tag

, , ,

Continua per tutto dicembre l’iniziativa di presentare ogni giorno romanzi di Natale!
Ogni genere, ogni autore, ogni nazionalità troverà spazio: non esitate a segnalarmi titoli, che vi ringrazierò nei relativi post.

Vi ricordo che, essendo io un pazzo furioso, ripeto l’iniziativa anche nel mio blog “Fumetti Etruschi“, con fumetti natalizi di ogni età.

La scheda di Uruk:

Una famiglia per Natale (2018) di Pandora Brown [18 dicembre 2018]

La trama:

Dopo dieci anni passati in Canada, Camilla Temple, ex campionessa olimpica di pattinaggio su ghiaccio, rientra in Inghilterra con un figlio. Dovrà affrontare i fantasmi del passato: il padre del bambino Andrew Farley, futuro duca di Northfield, che era stato il suo grande amore, e i suoi genitori, che non avevano digerito quella gravidanza senza un adeguato matrimonio. Natale potrebbe rimettere a posto tutti i pezzi del puzzle, ma si deve credere nella sua magia…

L’incipit:

Sarebbe stata la mia ultima passeggiata da residente in Canada.
Dopo quasi nove anni, avevo deciso di fare ritorno nel mio paese d’origine: l’Inghilterra. Era lì che viveva la mia famiglia, anche se i rapporti erano ormai ridotti al lumicino. Era arrivato il momento di tornare a casa. D’altro canto, avevo sempre saputo che l’avventura canadese un giorno avrebbe avuto fine. Mi ero ripromessa di compiere quel passo solo quando fossi stata certa che le cicatrici si fossero del tutto rimarginate. Non erano ferite fisiche, a quelle il mio fisico avrebbe saputo reagire molto più rapidamente, si trattava di lacerazioni interiori, qualcuno si era preso il mio cuore, riducendolo in mille pezzettini.
Mi aggiravo con tanta malinconia per il vecchio centro di Montreal. Cercavo d’immagazzinare i tanti piccoli dettagli, che nel corso delle passeggiate domenicali, erano stati miei compagni di spensieratezza e svago. Tutto, da lì a poco, sarebbe diventato un ricordo. Sia ben chiaro, nessuno mi stava obbligando a farlo, ma sapevo che fosse la scelta migliore. Daniel aveva compiuto otto anni e gli echi dello scandalo si erano ormai affievoliti. Potevano tranquillamente fare ritorno in madre patria e vivere una vita nella totale discrezione, senza fari puntati addosso e con le persone che nonostante le incomprensioni degli ultimi anni, facevano parte della mia famiglia. Visto il cognome che portavo, qualche giornale di gossip avrebbe provato a ritirare fuori le vecchie chiacchiere, ma sapevo come gestirle. Buona parte della mia vita era stata, per anni, ira le colonne di giornali sportivi più importanti del mondo.
Due ori olimpici conquistati nel pattinaggio artistico di figura, mi avevano trasformato in un’icona sportiva internazionale. Al mio ritiro ero talmente stanca di ghiaccio e lamine, che preferii abbandonare del tutto le piste di pattinaggio. Tanti miei compagni d’allenamento e gare, lasciata la carriera agonistica, si erano dedicati alle esibizioni, lo show business però non entra nelle mie corde. Oltretutto l’inatteso arrivo di Daniel aveva messo la parola fine a ogni altra possibilità.

L’autrice:

Pandora Brown nasce a Edimburgo, dove a vent’anni conosce il futuro marito, un italiano, che la convince a lasciare la nativa Scozia per la più calda Toscana. Oggi, a sessant’anni, vive in Transilvania. Innamoratasi della regione romena, ha deciso di viverci in pianta stabile, traendone ispirazione per i suoi romanzi d’amore, nel cuore di una regione resa famosa da ben altro genere letterario. Con Vlad Dracul, meglio conosciuto come il Conte Dracula, condivide solo il rosso e la Transilvania!

L.

– Ultimi post simili: