Tag

Torna l’appuntamento settimanale con le uscite Delos Digital, la casa specializzata in tutti i colori della narrativa.


Sherlock Holmes e il caso del musicista della banda di ottoni (The Affair of the Silver Bandsman, 2016) di Archie Rushden (Traduzione di Chiara Buonomo)
Sherlockiana n. 239 (19 febbraio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Giallo – racconto (15 pagine)

Sherlock Holmes e il Dottor Watson si recano a Bredon Priors, nelle Midlands, in cerca di pace e tranquillità. Tuttavia, non appena arrivati, la loro attenzione viene attirata dalla strana morte di Jethro Tolliver, il primo flicorno basso della banda di ottoni del posto. Sherlock Holmes chiede subito di partecipare alle indagini ed è grazie a lui che la vera causa della morte verrà individuata e il colpevole smascherato.

Archie Rushden è un archivista, con oltre trent’anni di esperienza nella cura dei manoscritti, dai testi medievali ai diari della Grande Guerra. Con un altro nome, ha pubblicato numerose opere scolastiche su fotografie storiche e su temi di storia locale e militare.
I racconti pubblicati su Sherlockiana rappresentano la sua prima avventura nel mondo tardo-vittoriano della Londra di Sherlock Holmes e John Watson.


La verità è oscura, di Fiorella Borin
History Crime n. 59 (19 febbraio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Storico – racconto lungo (30 pagine)

Venezia, 1577. Cessata la pestilenza che ha falcidiato la città, i commerci via mare hanno ripreso con rinnovato vigore. Scortata da una galea armata, la “Giustiniana” si appresta a salpare alla volta di Cipro; a bordo c’è un giovane mercante. La cabina accanto alla sua ospita la misteriosa Agnese dei Lippomeni, sul cui viso resterà sempre calato un fitto velo bruno; la si crede brutta e forse anche malata, poiché rimane quasi sempre chiusa nella sua cabina, interagendo solo con le sue tre serve. Lilia, la più giovane delle tre, attira subito l’attenzione del mercante, per la sua fresca bellezza. Ma ogni volta che lui tenta un approccio più esplicito, viene interrotto da un altro viaggiatore, il nobile Jacopo Candiani, che sciorina storie una più macabra e impressionante dell’altra, guastando il clima di confidenza tra i due. Nonostante tutto, l’amore tra il mercante e la servetta Lilia nasce, ma verrà spezzato tragicamente. All’alba Lilia viene trovata uccisa sul castello di poppa. Chi l’avrà uccisa? E per quale motivo?

Nata a Venezia nel 1955, Fiorella Borin è laureata in psicologia e per un breve periodo ha insegnato storia e filosofia negli istituti superiori. Nei primi anni ‘90 ha iniziato a proporsi come narratrice, collaborando con molte riviste, vincendo prestigiosi premi letterari e pubblicando più di trecento novelle e alcuni romanzi storici ambientati nel XVI secolo. Con Alberto Perdisa Editore ha pubblicato nel 2003 La Signora del Tempio nascosto. Con Tabula Fati ha pubblicato Il bosco dell’unicorno (2004), Il pittore merdazzèr (2007), La strega e il robivecchi (2010), La firma del diavolo (2010) e Christe eleison (2011). Con le Edizioni Solfanelli ha pubblicato nel 2012 Il pellegrino spagnolo (Premio Thesaurus 2013, Premio Locanda del Doge 2013) e nel 2014 Le voci mute. Nove storie veneziane (Premio Roccamorice 2015). Con le Edizioni Cento Autori l’e-book Premiata Ditta Marina & Piccina (2015). Con Edizioni della Sera il romanzo I giorni dello sgomento (2017).


La maledizione della fiamma, di Silvia Robutti
Fantasy n. 27 (19 febbraio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fantasy – romanzo (292 pagine)

Azoleen è sola, gettata nella neve, il corpo magro, le braccia spezzate, la gola tumefatta. Non sente più il freddo, non sente più il dolore.
Sa che tra poco morirà.
Ma c’è qualcosa al centro del suo essere, qualcosa di rovente, una tempesta di fiamma che brucia con forza inaudita.
No, la storia di Azoleen non è ancora finita. Anzi, è appena iniziata: il suo sarà un lungo viaggio attraverso la schiavitù e la vendetta, la disperazione, la redenzione. Incontrerà maghi ed eserciti, sofferenza e solidarietà umana, violenza e amore.
Alla ricerca del terribile mistero che giace sepolto nel suo passato.

Silvia Robutti è nata a Torino nel 1984, ha studiato veterinaria e si è laureata nel 2008. Oggi vive con il suo ragazzo e un gatto nero a Torino, dove gestisce un servizio di visite veterinarie a domicilio chiamato Vetmobile. Ha sempre scritto molto, ama gli animali e viaggiare, viaggiare, viaggiare! Ha vinto il Premio Odissea con il romanzo fantasy La maledizione della fiamma.


Senza indizi, di Marco Ischia
Delos Crime n. 82 (19 febbraio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Thriller – racconto lungo (54 pagine)

Dante Lamberti è un ex avvocato, uno pseudo meccanico, un mezzo investigatore privato senza licenza, quello che fa per vivere gli piace, e sopratutto gli basta. Ma anche se gli piace quello che fa per vivere, questa volta non basta, perché quando ha a che fare con la morte di una ragazza di diciassette anni, non gli basta più scoprire com’è morta, deve sapere perché è morta. Anche se questo non la farà tornare in vita. Senza nessun indizio e sulla scia di piccole discrepanze la soluzione non sarà così facile da trovare.

Trentino doc, nato per puro caso sulle sponde del lago Maggiore, Marco Ischia si diletta con la scrittura da un tempo che ormai ha dimenticato. Ha visto alcuni suoi racconti premiati, ha visto qualcuno emozionarsi leggendo ciò che scrive. Ha incontrato libri, ha incontrato scrittori. Ha sperimentato ideando e conducendo una trasmissione radiofonica, ha sperimentato scrivendo apocrifi, fumetti, enigmistica, avventura, spy story e fantascienza, ma la sua vera passione è il giallo. Oggi continua a vedere, incontrare, sperimentare e scrivere ed è l’ideatore e il curatore del blog “C-Side Writer – L’altro lato della scrittura”


Un palazzo tra le stelle (A Palazzo in the Stars, 2015), di Paul Di Filippo
Robotica n. 78 (19 febbraio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fantascienza – racconto lungo (33 pagine)

Nella Venezia del 1877 i turisti erano ancora molto rari, soprattutto dopo i turbolenti anni dell’unificazione dell’Italia. Per questo quei tre artisti americani che si erano piazzati a dipingere erano serviti e riveriti nonostante il chiasso che facevano. Quando vengono avvicinati dal duca di Fossombrone, evidentemente pieno di soldi e pronto a spenderli, il loro interesse si desta subito: ma il duca vuole assumere solo uno di loro, Frank Duveneck, per accompagnarlo in una missione incredibile: un viaggio verso la Luna!
Il talento brillante di Paul Di Filippo ambienta una storia steampunk dalle allusioni wellsiane nell’Italia risorgimentale.

Paul Di Filippo è nato nel 1954 a Providence, Rhode Island. È noto per essere uno scrittore eclettico, originale e mai prevedibile. I suoi racconti spaziano in tutti i sottogeneri della fantascienza. Ha esordito con grande successo nel 1995 con La trilogia Steampunk, a cui hanno fatto seguito nove romanzi – molti ancora inediti nel nostro paese – e nove raccolte di racconti. Il romanzo Un anno nella città lineare, uscito in Italia nella collana Odissea, è stato finalista ai maggiori primi del settore, e ha introdotto il Mondo Lineare, una delle sue creazioni più originali, un omaggio a grandi scrittori d’avventura come Edgar Rice Burroughs e Jack Vance, mondo al quale è tornato col recente La principessa della Giungla Lineare. Di Filippo esercita inoltre l’attività di critico letterario per le più importanti riviste americane di sf. Nel 2005 si è poi impegnato nella stesura di testi per fumetti, realizzando la mini serie Beyond the Farthest Precinct illustrata da Jerry Ordway basata sulla serie Top 10 creata da Alan Moore per la America’s Best Comics.


Il romanzo poliziesco contemporaneo tra tensione morale e impegno sociale, di Dina Lentini
I Coriandoli n. 33 (19 febbraio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Saggi – saggio (227 pagine)

La storia del romanzo giallo ha seguito la storia dello sviluppo della società borghese, e con essa si è evoluta a partire dai classici fra `800 e `900, fino alla dilagante serie di opere contemporanee che hanno invaso il mercato librario internazionale coinvolgendo un’area immensa di pubblico. Se inizialmente la produzione e la fruizione del giallo finivano per collocarsi tra Europa continentale e America, oggi gli spazi della detective novel si sono praticamente moltiplicati in ogni direzione, dal grande Nord all’area mediorientale, all’Africa, all’Asia. La dilatazione geografica e culturale connessa alla distruzione degli stati e delle economie nazionali iniziata nell’ultimo trentennio del secolo scorso ha inciso anche in questo campo.
Dalla Svezia di Maj Sjöwall e Per Wahlöö alla Londra vittoriana di Anne Perry, dal Noir mediterraneo di Jean-Claude Izzo alla Spagna di Alicia Giménez -Bartlett, fino alla Cina di Qiu Xiaolong e all’Africa di Moussa Konaté, un percorso nel giallo contemporaneo e nel suo rapporto con l’evoluzione della società.

Dina Lentini è nata a Siracusa, vive e lavora a Cagliari. Docente di storia e filosofia nei Licei, dopo il pensionamento si è dedicata alla scrittura e alla critica letteraria specializzandosi nel campo della narrativa gialla contemporanea. Insieme al marito ha fondato nel 2011 il sito La Natura delle Cose in cui pubblica molti dei suoi lavori.
Ha pubblicato tre romanzi: Dietro l’hotel, 2013, Il signor T, 2013, Il signor T e la fonte Aretusa, 2015. Tutti disponibili negli store online. I romanzi sono reperibili anche in formato digitale.
Sul sito La Natura delle Cose l’autrice edita anche una propria pagina personale.


L.

– Ultimi post simili: