Tag

Torna l’appuntamento settimanale con le uscite Delos Digital, la casa specializzata in tutti i colori della narrativa.


Sherlock Holmes e la Lucerna del Diavolo, di Marco Grassi
Sherlockiana n. 253 (28 maggio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Giallo – romanzo breve (93 pagine)

Un dipinto inquietante, una creatura dalle doti straordinarie e una misteriosa sparizione. In una Londra avvolta dalle nebbie del dubbio e del mistero, sede privilegiata delle violazioni di ogni ordine naturale nelle pagine più gotiche di Robert Stevenson e Oscar Wilde, ancora una volta Sherlock Holmes scruta col suo acume affilato nei recessi più oscuri e intimi della società vittoriana, ove talora s’annidano volontà abiette e malvagie, per dissipare con la luce della sua lucida analisi l’oscurità di un diabolico enigma.

Marco Grassi è nato nel 1964 a Roma, dove dopo aver conseguito la maturità artistica si laurea in Architettura. Svolge la professione di Architetto come Funzionario Direttivo della Pubblica Amministrazione. Tra le passioni esercitate durante il tempo libero, divise tra i disegni e la lettura, particolarmente fatale resta quella che lo ha avvicinato all’universo di Arthur Conan Doyle. Si è dedicato alla raccolta di alcuni apocrifi scritti per il gusto del divertimento e della citazione, pubblicandoli in forma di romanzo nel 2008 con il titolo Sherlock Holmes e l’ombra di sangue. Dal 2017 ha ereditato la carica di Presidente dell’Associazione Uno Studio in Holmes, che tuttora esercita collaborando inoltre alle pubblicazioni dello Strand Magazine, organo ufficiale dell’associazione, con diversi articoli ed illustrazioni, quest’ultime realizzate nelle vesti di vignettista e disegnatore, ulteriore opportunità per esprimere la sua naturale propensione all’umorismo.


Appuntamento a La Habana, di Nevio Galeati
Delos Passport n. 23 (28 maggio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Thriller – racconto lungo (54 pagine)

In qualità di capo della squadra mobile di Ravenna, Michele D’Arcangelo è pronto a gestire un’indagine per omicidio, per quanto efferato. L’uccisione di un ravennate a Cuba è però decisamente fuori dalla sua giurisdizione. Il fatto è che il morto in questione è Luca Corsini, un suo caro amico, quindi la questione diventa anche personale.
Corsini si trovava sull’isola caraibica sotto le mentite spoglie di giornalista di “cultura e spettacoli”, in occasione di un concerto organizzato per festeggiare la sigla di un accordo sullo sviluppo dei trasporti pubblici fra la municipalità dell’Avana e la Regione Emilia Romagna. Cosa ci faceva a Cuba, l’investigatore? Su cosa indagava? Chi lo ha ucciso?
Risposte che D’Arcangelo vuole ottenere. A La Habana.

Nevio Galeati, classe 1952, ravennate, è giornalista dal 1979 e ha lavorato per i quotidiani l’Unità (1977-1986) e il Resto del Carlino (1988-2010), aggiungendo altre collaborazioni, come l’incarico di direttore responsabile del primo mensile con fumetti solo italiani, Orient Express (Isola Trovata, 1982-1983). Laureato al Dams di Bologna nel 1976, come giornalista è passato dalla cronaca degli spettacoli alla nera e giudiziaria. Presidente dell’associazione culturale Pa.Gi.Ne., di cui è un fondatore, dirige dal 2003 il festival di letteratura di genere GialloLuna NeroNotte. Ha pubblicato due romanzi, una decina di racconti, un testo di teatro per ragazzi, oltre a saggi sulla letteratura popolare e di genere e sui fumetti.
Per Delos Digital è uscito il suo racconto Sorpassi (collana Delos Crime).


La superbia del mostro, di Alberto Odone
L’Ottavo Peccato n. 1 (28 maggio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Thriller – racconto lungo (37 pagine)

Ilario Belviso è un mostro. La conferma ce l’ha ogni mattina, davanti allo specchio. E nello sguardo di chi lo osserva con disgusto. E con paura. Ma Ilario è un mostro determinato e la sua malattia, la sindrome di Treacher-Collins, non ne ha mai scalfito la risolutezza. Quando il noto criminale De Pretis lo ingaggia per risolvere una questione altamente privata, Ilario non può dire di no. Chi sta giocando con la vita del figlio dell’uomo più potente di Roma? Mentre si muove tra ambienti loschi e pericolosi a casa lo attende la seduzione di Nadia, giovane e incredibilmente bella, in attesa davanti a una scacchiera. La partita è iniziata e ogni mossa è determinante. In palio qualcosa di altamente erotico. E dannatamente perverso. Una partita che Ilario può vincere solo peccando di Superbia…
Il primo racconto di una nuova serie crime da non perdere!

Alberto Odone nasce a Vercelli e inizia a scrivere narrativa ai tempi dell’università (frequenta Economia Aziendale alla Bocconi) e il suo primo racconto breve vince un concorso letterario promosso proprio dall’università. Si dedica alla scrittura di racconti e romanzi sia mainstream che di genere. Nel 1996 vince il Gran Giallo di Cattolica con il racconto La Lama e l’inchiostro. Nel 2002 pubblica il racconto Inferno con Longanesi. Vince il Premio Tedeschi del Giallo Mondadori nel 2018 con il romanzo La meccanica del delitto.


Throy: Le cronache di Cadwal 3, di Jack Vance (Traduzione di Gianluigi Zuddas)
I Mondi di Jack Vance n. 3 (28 maggio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fantascienza – romanzo (334 pagine)

Cadwal: un pianeta tanto unico e splendido da essere stato affidato alla Società Naturalistica e protetto dalla colonizzazione. Mille anni dopo Glawen Clattuc, nuovo comandante di Stazione Araminta, ha ottenuto una nuova Carta per la conservazione del pianeta. Ma le sue avventure non sono ancora terminate, anzi il pianeta continua a essere scosso da tensioni senza precedenti. Come gli oceani che separano i tre continenti Ecce, Deucas e Throy, tra le fazioni in lotta ci sono differenze invalicabili: c’è chi spinge per tenere schiavi gli strani Yips e chi vuole riportare il pianeta alla sua condizione originaria. Tra questi c’è Glawen Clattuc, che deve anche scovare l’ultimo nascondiglio dei cospiratori fra i mondi dello Sciame di Mircea. Ma soprattutto ha una missione molto personale da compiere, un obiettivo che persegue da vent’anni e che ora forse è alla sua portata: scoprire chi ha ucciso sua madre.

Jack Vance (1916-2013) è stato uno dei più grandi autori di fantascienza e fantasy, e certamente tra i più amati dal pubblico. Dopo una serie di lavori di ogni genere, durante la Seconda guerra mondiale si arruola nella marina mercantile e gira il mondo. In questo periodo comincia a scrivere il ciclo della Terra Morente. Tra gli Anni cinquanta e settanta viaggia, in Europa e nel resto del mondo, traendo da queste esperienze esotiche gli spunti per i suoi romanzi: Il pianeta giganteI linguaggi di Pao, il ciclo di Durdane. Nella sua carriera ha scritto decine di romanzi di fantascienza, fantasy e gialli, per un totale di oltre sessanta libri; tra i titoli più famosi ricordiamo i cicli di Lyonesse, dei Principi demoni, di Alastor. Storie ricche di fascino, di personaggi indimenticabili, narrate con uno stile elegante e immaginifico.
Delos Digital insieme in collaborazione Spatterlight si è data l’impegno di riportare sul mercato le opere di questo grande autore.


La confraternita, di Paolo La Paglia
Odissea Wonderland n. 15 (28 maggio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Narrativa – romanzo (415 pagine)

Una storia di orrore gotico metropolitano. Una storia di morte. Una storia di un amore impossibile. La storia di Robert Allen. Robert è un ragazzo come tanti che vive a New York. La sua vita scorre scandita da appuntamenti fissi: lavoro, casa e amici. Ma una sera d’autunno questa vita verrà stravolta per sempre. Dal momento in cui entrerà in un misterioso e sinistro locale, Robert verrà risucchiato in un vortice di morte e orrore ma anche di amicizia e amore. Scoprirà l’esistenza di un’organizzazione segreta volta alla lotta contro creature malvagie che dura dagli albori dell’umanità. In principio riluttante, entrerà a far parte dell’organizzazione per poi scoprire di essersi innamorato di una di coloro che ha giurato di eliminare. Unitevi anche voi in questa epica lotta tra il bene e il male; tra umani e vampiri, tra odio e amore e lasciatevi conquistare dagli straordinari personaggi che animano le pagine de: La Confraternita – Cacciatori di vampiri.

Paolo La Paglia è nato a Genova nel 1969. Grazie a uno zio che gli procurava libri, ha cominciato a tuffarsi nel mondo della fantasia in età precoce e ne è rimasto imbrigliato fino a scomparire in un “limbo”, nel quale si rifugia non appena termina il lavoro presso l’azienda in cui è impiegato. In questo “limbo” crea personaggi da incubo e situazioni al limite della follia, forse come contraltare alla monotonia quotidiana. Giocatore di scacchi, strimpellatore di chitarra e appassionato di storia, non disdegna lo studio di lingue straniere e archeologia alternativa.


Solomon Sawyer – Neve rossa: Ciclo: Solomon Sawyer, di Luca Mazza
Fantasy Tales n. 46 (28 maggio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fantasy – racconto lungo (34 pagine)

Il tallone di una tirannia di ferro calpesta libertà e religioni, segregando i sudditi in città da incubo.
Sul margine dell’apocalisse, i crociati di una fede in estinzione si oppongono all’oppressore con il ferro e il fuoco del dogma.
Ma non esiste redenzione, nella cenere.
Non c’è speranza, nel ghiaccio.
Solo la certezza che nessuna carne verrà risparmiata.

Luca Mazza è nato a Bologna nel 1980. Maturità classica, laurea in Scienze Motorie, come autore è stato selezionato in diverse antologie: Zappa&Spada, Acheron Books 2017, con il racconto Il monco il lurco la laidaThanatolia, Watson 2018, con il racconto L’Inferno non ha mappeL’orrore di Lovecraft, Esecranda 2018, con il racconto Eggregora. Ha curato l’antologia N di meNare, Lethal Books 2018; ha fondato il sito Ignoranza Eroica e ne cura la pagina su Facebook. Collabora con Heroic Fantasy Italia e Italian Sword&Sorcery con racconti e approfondimenti.


Windjigo, di Luca Guiso
Imperium Horro n. 12 (28 maggio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Horror – romanzo breve (79 pagine)

Tre cacciatori sono in missione: Chogan, il guerriero, Wematin, l’esploratore, e Arkay, un giovane arciere privo del battesimo del sangue. Una semplice guerra tra tribù nelle lande del Canada preistorico si trasforma in una disperata lotta per la sopravvivenza contro qualcosa di più oscuro. Negli antichi boschi la fame e il gelo hanno un’intelligenza propria, e lo spirito dei luoghi desolati è sempre presente dietro ogni albero…

Luca Guiso è nato a Bologna 29 anni fa e tuttora vive nei pressi, a Monterenzio. È laureato in giurisprudenza. I suoi autori preferiti sono Stephen King, H.P. Lovecraft, Alastair Reynolds e George R. R. Martin. Scrive con costanza solo dal 2013 e ha avuto la sua primissima esperienza di pubblicazione sulla rivista Altrisogni con il racconto La solitudine degli estranei. Nel 2015 il suo racconto Lo sguardo vuoto è stato inserito nell’antologia Tenebrae, patrocinata dalla scrittrice Barbara Baraldi. Nel 2019 ha pubblicato il racconto di fantascienza Ouroboros – L’ultima luce sull’antologia Prisma di Moscabianca Edizioni.
Come autore si dedica principalmente ai generi horror e fantascienza.


Delos Science Fiction 206, a cura di Carmine Treanni
(28 maggio 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fantascienza – rivista (77 pagine)

Autorevoli opinionisti affermano che quelli in cui viviamo sono tempi cupi, da distopia verrebbe da dire ad un appassionato di fantascienza. E non c’è dubbio che questo filone della fantascienza ha conosciuto negli ultimi anni un vero e proprio boom, con la riscoperta di classici o con novità letterarie, con film di successo e serie televisive che hanno appassionato tanti spettatori. A questo genere dell’immaginario abbiamo, quindi, voluto dedicare il numero 206 di Delos Science Fiction, analizzandone le origini, ma anche cercando nuove vie, con Emanuele Manco nel campo del fumetto supereroistico e con Andrea Pelliccia nella musica.
A Emanuele Manco, direttore di FantasyMagazine, abbiamo invece rivolto alcune domande relativamente al suo ultimo saggio, dal titolo Dieci consigli per scrivere fantascienza, una vera e propria guida anche al genere, oltre che alla scrittura.
Ad Avengers: Endgame è dedicato un’interessante articolo di Arturo Fabra, senza spolier, in cui si cerca di tirare le fila della saga cinematografica della Marvel (da leggere anche lo speciale del numero 2015, dedicato a Captain Marvel e a tutto il Marvel Cinematic Universe), mentre Vincenzo Graziano ci introduce nell’ultimo romanzo di Silvia Robutti, pubblicato da Ciesse Edizioni, dal titolo Aliénor.
Per la sezione rubriche, segnaliamo invece l’analisi di Donato Rotelli su un romanzo dello scrittore americano Philip Roth, che così continua la sua personale riflessione su quegli autori e quei romanzi che utilizzano la fantascienza, ma che spesso non vengono etichettati in tal modo.
Roberto Paura, invece, nella sua rubrica sulla futurologia si chiede se l’uomo si sta evolvendo verso l’intelligenza o verso la stupidità: una domanda che ci sembra di grande attualità.
Il racconto di questo mese è di Massimo Bianco.
Rivista fondata da Silvio Sosio e diretta da Carmine Treanni.


L.

– Ultimi post simili:

Annunci