Tag

Torna l’appuntamento settimanale con le uscite Delos Digital, la casa specializzata in tutti i colori della narrativa.


Sherlock Holmes e il Principe Inestinto, di Marco Grassi
Sherlockiana n. 255 (11 giugno 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Giallo – romanzo breve (72 pagine)

Dagli appunti inediti di Watson ci giunge l’inaspettato confronto tra Holmes e il dottor Doyle, suscitato dalla terribile creatura evocata tra i palchi del Lyceum e dai macabri redivivi tramandati dalle cronache del secolo precedente. Un serrato duello tra le manifestazioni del soprannaturale e le prime luci della patologia forense, che lascia scorgere quella tenace passione che renderà Doyle un convinto sostenitore della realtà metafisica.

Marco Grassi è nato nel 1964 a Roma, dove dopo aver conseguito la maturità artistica si laurea in Architettura. Svolge la professione di Architetto come Funzionario Direttivo della Pubblica Amministrazione. Tra le passioni esercitate durante il tempo libero, divise tra i disegni e la lettura, particolarmente fatale resta quella che lo ha avvicinato all’universo di Arthur Conan Doyle. Si è dedicato alla raccolta di alcuni apocrifi scritti per il gusto del divertimento e della citazione, pubblicandoli in forma di romanzo nel 2008 con il titolo Sherlock Holmes e l’ombra di sangue. Dal 2017 ha ereditato la carica di Presidente dell’Associazione Uno Studio in Holmes, che tuttora esercita collaborando inoltre alle pubblicazioni dello Strand Magazine, organo ufficiale dell’associazione, con diversi articoli ed illustrazioni, quest’ultime realizzate nelle vesti di vignettista e disegnatore, ulteriore opportunità per esprimere la sua naturale propensione all’umorismo.


La lussuria del mostro, di Guido Anselmi
L’ottavo peccato n. 3 (11 giugno 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Thriller – racconto lungo (55 pagine)

Ilario Belviso è un mostro… Cosa accade nell’oscuro momento del desiderio, quando la ragione sembra soccombere agli istinti più torbidi e nascosti?
Un caso banale, la sparizione di una ragazza, costringerà Ilario a trovare una risposta, scavando nei recessi più profondi della propria anima.
Mentre una Roma notturna e violenta si rivela con la durezza che non lascia scampo a deboli e diversi, Ilario sarà trascinato in luoghi bui e desolati, in fondo ai quali dovrà mettere in gioco non solo le proprie scelte, ma la sua stessa identità. In bilico tra una libidinosa partita a scacchi e il peccato più infuocato che esista: la lussuria.

Guido Anselmi nasce a Vibo Valentia nel 1972, è laureato in ingegneria e vive sulle sponde del Lago Maggiore. Ha vinto la trentanovesima edizione del premio WMI, indetto dalla rivista Writers Magazine Italia, e ha raggiunto la finale al premio Bukowski 2016. Ha pubblicato diversi racconti sulla WMI, sullo speciale SF numero 37 e nelle raccolte 365 Racconti per un anno di Delos Digital. Insieme a Franco Forte ha pubblicato il romanzo Romolo, il primo re (Mondadori, 2019).


Il grande stregone Malascarpa, di Terry Monteleone
Fantasy Tales n. 47 (11 giugno 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fantasy – racconto lungo (27 pagine)

Cosa succede quando uno stregone disoccupato con la passione per la cucina gourmet s’imbatte in un cavaliere che ha appena sconfitto un drago dall’identità sessuale ambigua, nonché occupante abusivo della Torre d’Avorio? Guai. Nient’altro che guai. Guai e uova di drago vanno d’accordo come il burro e la marmellata sul pane. Quando aveva raccolto l’uovo del drago morto, il Grande Stregone Malascarpa si era sentito emozionato come un apprendista al suo primo sabba. Non poteva immaginare che cosa il destino avesse in serbo per lui. Tutto quello che desiderava era qualcuno con cui condividere la sua aspra esistenza di stregone precario, o al limite una grossa frittata. Mostri transgender, scalpi di principesse, spade magiche scorbutiche e principi azzurri un po’ suonati: dall’uovo di un drago può nascere qualsiasi cosa… Preparatevi all’avventura più dissacrante di tutte!

Terry Monteleone è lo pseudonimo di una persona che vive da qualche parte, quasi certamente insieme a qualcuno. Può darsi che abbia un fidanzato, o una fidanzata, e dei gatti (di questi ultimi siamo più sicuri), come spesso capita alle scrittrici, o agli scrittori. Ha scelto di adoperare uno pseudonimo per distinguere la sua produzione umoristica da quella sanguinolenta e barbarica, per ovvi motivi che di certo il lettore saggio comprenderà da sé. Ha scritto questa biografia prendendosi assolutamente non sul serio e augura al lettore di fare lo stesso. Il Grande Stregone Malascarpa è il suo primo racconto di fantasy umoristica. L’autrice, o l’autore, prevede l’uscita di nuovi episodi perciò l’autrice, o l’autore, si raccomanda di prestare la massima attenzione. E declina ogni responsabilità per l’uso scorretto che il lettore farà della summenzionata opera e si scusa per gli eventuali danni cognitivi riportati a seguito della lettura.


Jeff, di Milena Debenedetti
Futuro Presente n. 24 (11 giugno 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fantascienza – racconto lungo (39 pagine)

Chip sotto pelle, buoni da spendere per le prime necessità, uso obbligatorio dei social: scorre così la vita dei cosiddetti DP, cittadini di serie B imprigionati in un assistenzialismo obbligato, mentre solo i CC, i ricchi, i padroni, possono lavorare accumulando guadagni.
Una donna DP cerca di tirare avanti, finché qualcosa non irrompe nel suo grigiore: un’entità incorporea, un’ombra inafferrabile, la cui presenza metterà in crisi il tessuto stesso della realtà…
Da Milena DeBenedetti, un racconto cupo che parte dai temi sociali per indagare la natura del tempo.

Milena Debenedetti savonese, è laureata in chimica, ha lavorato per quasi vent’anni come ricercatrice in una industria fotografica, e si occupa ora di redazione testi e collaborazione con siti Internet e giornali locali, nonché delle sue grandi passioni: scrivere e coltivare l’orto. È sposata e ha una figlia. Si occupa anche di politica: dal 2011 è consigliere comunale nella sua città.
Da sempre appassionata di fantascienza e fantastico, oltre che di fumetti, musica rock, cinema, è arrivata spesso in finale con i suoi racconti in vari premi letterari, come il Courmayeur, di cui ha vinto nel 1996 la sezione fantasy, il Cristalli Sognanti, vinto nel 2000, l’Alien, il Lovecraft, il Premio Italia, il Galassia città di Piacenza, vinto nel 2005. Ha pubblicato racconti in antologie edite da Keltia editrice, Garden, Delos Books, Flaccovio, sulle riviste Alia di Libri Nuovi, Strane Storie della Pavesio e su diversi siti internet. Un suo romanzo di fantascienza è arrivato due volte in finale al Premio Urania. Nel 2006 ha pubblicato con Delos Books il romanzo Il Dominio della Regola, vincitore nel 2007 del Premio Italia come miglior romanzo fantasy dell’anno, e due anni dopo il seguito, I maghi degli elementi.


Brina sui vetri, di Sabrina Roos
Narrazioni n. 11 (11 giugno 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Narrativa – racconto lungo (55 pagine)

Brina sui vetri racconta le avventure erotiche di Sabrina, una ragazza che vive fra Firenze e Parigi negli ultimi anni 2000. Alle prese con la propria crescita emotiva, la protagonista indaga le proprie passioni nel delicato passaggio da adolescenza a età adulta. Attraverso le sue riflessioni, ironiche e ricche di citazioni, si delinea un universo amoroso tutto al femminile: talvolta intrappolato nel difficile confronto con il maschile o nel materialistico consumismo del corpo, fra delusioni e rivalse, aspettative e fragilità.

Sabrina Roos è il nome d’arte di una giovane donna fiorentina di origini olandesi. Appassionata di arte e letteratura, ha compiuto studi umanistici presso il capoluogo toscano. Autrice di racconti e poesie, Brina sui vetri è il suo primo romanzo erotico.


Delos Science Fiction 206, a cura di Carmine Treanni
(11 giugno 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fantascienza – rivista (77 pagine)

Uno dei territori più suggestivi del mondo dell’informatica e delle nuove tecnologie è senza dubbio quello dell’intelligenza artificiale. Una materia che gli scrittori di fantascienza conoscono molto bene, per averla praticata fin dalla cosiddetta Età dell’Oro della science fiction. Scrittori come Isaac Asimov e Fredric Brown hanno raccontato la possibilità di creare una mente artificiale, in grado di ragionare e sembrare in tutto e per tutto come il cervello umano.
A questo affascinante tema abbiamo dedicato lo speciale del numero 207 di Delos Science Fiction, il nostro magazine di approfondimento. All’intelligenza artificiale dal punto di vista scientifico e tecnologico ci introduce il giornalista Lorenzo Pinna, da trent’anni redattore di trasmissioni televisive quali Quark e SuperQuark e divulgatore scientifico. L’immaginario delle AI dal punto di vista fantascientifico è invece il tema dell’intervista che abbiamo fatto a Giovanni De Matteo, scrittore Premio Urania e fondatore del Connettivismo.
In questo numero troverete anche un servizio dedicato a Godzilla II – King of the Monsters, sequel di Godzilla del 2014 e che secondo la critica statunitense è un film da 5 stelle.
Raffaele Izzo ci introduce ad un romanzo giallo-fantascientifico dello scrittore svedese di Per Wahlöö dal titolo L’epidemia.
Per la sezione rubriche Andrea Pellccia ci parla della musica rock a tema fantascienza al di fuori del mondo anglosassone, mentre Fabio Lastrucci ci introduce ad uno dei fumetti più psichedelici della storia: Lone Sloane.
Per le novità social e digital non potevamo non segnalare il nuovo racconto di Paul Di Filippo, dal titolo Il Re del convito, pubblicato da Delos Digital, con protagonista un giovane Giosuè Carducci.
Il racconto di questo numero è di Giancarlo Manfredi.
Potete leggere il numero 207 di Delos Science fiction al seguente indirizzo:

www.fantascienza.com/delos/207.

Rivista fondata da Silvio Sosio e diretta da Carmine Treanni.


Sherlock Magazine n. 46
(11 giugno 2019)
Delos Digital ~ Libreria Etrusca

rivista (92 pagine)

In questo quarantaseiesimo numero della rivista dedicata a tutti gli appassionati del detective di Baker Street e del giallo, nelle sue più variegate sfumature, troviamo un nuovo interessante approfondimento sull’attore Basil Rathbone.
Continua anche l’analisi delle opere di Agatha Christie e non manca neppure la consueta disamina del Canone sherlockiano a cura di Enrico Solito. Spazio poi alla storia dei Comics holmesiani, con tante illustrazioni. Infine troviamo le consuete rubriche e anche un bel romanzo breve di Kim H. Krisco dal titolo Sherlock Holmes e il maestro dei misteri nel quale abbiamo a che fare con una società segreta e una cerimonia clandestina in una città-ombra situata molto al di sotto delle strade di Londra.

Sherlock Magazine è stata fondata e diretta da Luigi Pachì. Cultore dell’opera di Sir Arthur Conan Doyle, direttore da oltre dieci anni della rivista dedicata al giallo Sherlock Magazine, ha curato diverse antologie di apocrifi e pastiche sherlockiani e collane librarie per diversi editori. È consulente Mondadori per la collana da edicola Il Giallo Mondadori Sherlock.


a
n. (11 giugno 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca


L.

– Ultimi post simili:

Annunci