Tag

, , , , , ,

Seconda parte di una spettacolare antologia.

La scheda di Uruk:

198. Terra e spazio. Volume 2 (The Collected Stories, 2000) di Sir Arthur C. Clarke [luglio 2019]
Strada buia (A Walk in the Dark, da “Thrilling Wonder Stories”, agosto 1950) Traduzione di Enzo Verrengia
Silenzio, prego [Racconti del Cervo Bianco] (Silence, Please, 1950) Traduzione di Ginetta Pignolo
Problemi con i nativi (apparso originariamente come The Men in the Flying Saucer su “Lilliput”, febbraio 1951, ristampato poi come Trouble with the Natives su “Speed & Power”, novembre-dicembre 1974) Traduzione di Enzo Verrengia
La strada verso il mare (The Road to the Sea, 1951) Traduzione di Guido Zurlino
La sentinella (The Sentinel, da “10 Story Fantasy”, primavera 1951) Traduzione di Beata Della Frattina
Vacanza sulla Luna (Holiday on the Moon, 1951) Traduzione di Enzo Verrengia
Ombre sulla Luna (Earthlight, da “Thrilling Wonder Stories”, agosto 1951) Traduzione di Enzo Verrengia
Al bivio (Second Dawn, da “Science Fiction Quarterly”, agosto 1951) Traduzione di Bianca Russo
Superiorità (Superiority, da “The Magazine of Fantasy and Science Fiction”, agosto 1951) Traduzione di Beata Della Frattina
Se mi dimentico di te, oh Terra… (“If I Forget Thee, Oh Earth …”, da “Future Combined with Science Fiction Stories”, settembre 1951) Traduzione di Enzo Verrengia
Tutto il tempo del mondo (All the Time in the World, da “Startling Stories”, luglio 1952) Traduzione di Enzo Verrengia
I nove miliardi di nomi di Dio (The Nine Billion Names of God, 1953) Traduzione di Enzo Verrengia
I posseduti (The Possessed, da “Dynamic Science Fiction”, marzo 1953) Traduzione di Enzo Verrengia
Il parassita (The Parasite, da “Avon Science Fiction and Fantasy Reader”, aprile 1953) Traduzione di Pietro Ferrari
Giove Quinto (Jupiter Five, da “If”, maggio 1953) Traduzione di Riccardo Valla
Spedizione sulla Terra (Encounter in the Dawn, da “Amazing Stories”, giugno-luglio 1953) Traduzione di Beata Della Frattina
L’altra tigre (The Other Tiger, da “Fantastic Universe”, giugno-luglio 1953) Traduzione di Pietro Ferrari
Campagna pubblicitaria (Publicity Campaign, da “The (London) Evening News”, 9 giugno 1953) Traduzione di Enzo Verrengia
Corsa agli armamenti [Racconti del Cervo Bianco] (Armaments Race, da “Adventure”, aprile 1954) Traduzione di Ginetta Pignolo
In profondità (The Deep Range, da “Star Science Fiction Stories” n. 3, 1954) Traduzione di Enzo Verrengia
Il mattino del quarto giorno (No Morning After, da “Time to Come”, 1954) Traduzione di Ugo Malaguti

La trama:

“L’unica maniera per scoprire i limiti del possibile è avventurarsi poco al di là di essi nell’impossibile.” Scienziato e scrittore, Clarke riversa in narrativa le idee scientifiche alla base dei suoi studi. E qui, da “La sentinella” a “Corsa agli armamenti”, vi presentiamo la seconda parte della magnifica antologia che stiamo pubblicando in quattro volumi, con il meglio della sua produzione. Vincitore dei premi Hugo, Nebula e John W. Campbell e di numerosi riconoscimenti in ambito accademico, Clarke con la sua prosa scientifica è stato uno scrittore molto prolifico, e nelle sue opere si ritrova il senso della ricerca e della scoperta che ha animato il suo lavoro di scienziato. Ecco a voi ventuno racconti di cui quattro ancora inediti in Italia.

L’incipit dell’Introduzione di Franco Forte:

Dopo il primo volume uscito il mese scorso, eccoci alla seconda parte di Terra e spazio di Arthur C. Clarke.
The Collected Stories (questo il titolo originale) è un volume che ha fatto storia in terra anglosassone, e che abbiamo deciso di proporre in “Urania” suddiviso in quattro fascicoli, da giugno a settembre. Si compone di quasi mille pagine che nella traduzione italiana superano le 1500 cartelle dattiloscritte, e raccoglie la maggior parte della produzione breve di questo maestro della science fiction (restano fuori, per problemi di diritti insolubili, solo sedici racconti). Parliamo di 104 opere brevi che ci mostrano l’evoluzione di Clarke, capace di porre autentiche pietre miliari lungo la strada maestra della narrativa di fantascienza, che abbraccia un arco temporale vastissimo, dal 1937, con il racconto “Travel by Wire!” (“Viaggiate via cavo”) pubblicato in prima edizione nel numero di dicembre della rivista «Amateur Science Fiction Stories», fino al 1999, con il brevissimo racconto intitolato “Improving the Neighbourhood” (fino a oggi ancora inedito in Italia, e che troverete nel quarto volume), che è stato il primo racconto di fantascienza a uscire sulla prestigiosa rivista «Nature». Questa raccolta offre ai lettori italiani diciannove opere mai tradotte nel nostro Paese, che finalmente potranno essere gustate dagli appassionati (ne trovate otto nel primo volume, quattro in questo che avete fra le mani, due nel prossimo e cinque nell’ultimo).

L’autore:

Arthur C. Clarke Nato in Inghilterra nel 1917 e scomparso nel 2008, il suo racconto più celebre è La sentinella (1953), da cui Stanley Kubrick ha tratto il film 2001: Odissea nello spazio. Tra i molti suoi romanzi ricordiamo: Le guide del tramonto (Childhood’s End, 1953, “Urania Collezione” n. 162), Incontro con Rama (Rendez-vous with Rama, 1973, n. 112), Il segreto di Rama (Rama Revealed, 1993, “Urania Jumbo” n. 43) e Le fontane del Paradiso (The Fountains of Paradise, 1979, “Urania Collezione” n. 123).

L.

– Ultimi post simili: