Tag

, , ,

Riparte il Natale di Uruk, con schede di romanzi a sfondo natalizio.

La scheda di Uruk:

Il Natale delle seconde possibilità (Summer at the Lakeside Cabin, 2017) di Catherine Ferguson [novembre 2019] Traduzione di Valentina De Santis

La trama:

Roxy sta vivendo un sogno: frequenta Jackson solo da pochi mesi ma le cose tra loro vanno già a gonfie vele.  Nonostante tutte le delusioni del passato adesso si sente pronta per ricominciare a fidarsi dell’amore. Almeno fino a quando, sopraffatta dall’entusiasmo, non beve qualche bicchiere di troppo e, nel bel mezzo di una diretta televisiva, propone a Jackson di [? testo mancante in tutte le fonti] Il rifiuto che riceve è una secchiata d’acqua gelida e Roxy, umiliata e affranta, fugge fuori città e si nasconde in campagna. Il Natale è alle porte e sembra proprio che quest’anno ci sia ben poco da festeggiare, ma una proposta di lavoro come pasticcera alla Log Fire Cabin, una deliziosa baita del posto, sembra la soluzione perfetta per rimettersi in sesto. Con l’aiuto di Poppy, l’esuberante proprietaria, scoprirà che l’amore è l’ingrediente segreto per qualunque dolce. Riuscirà a convincersi una volta per tutte che merita di essere felice?

L’incipit:

È l’albero di Natale più straordinario che abbia mai visto.
Lo osservo seduta sul divano. Le decorazioni ci hanno fatto diventare matti e senza dubbio pende un po’ a sinistra, ma presa dal fervore natalizio, giurerei di non aver mai visto nulla di così bello.
Il tenue scintillio delle lucine intermittenti, unito al suggestivo odore di pineta, ha un effetto decisamente inebriante sul mio umore. Come il vin brûlé che abbiamo bevuto mentre decoravamo l’albero.
Jackson mi ha stupito con il vin brûlé. Quando ho aperto la porta, lui era lì, con un sorrisone sul bel viso, e in mano una di quelle confezioni regalo che contengono il vino rosso, le stecche di cannella e i chiodi di garofano.
«Oh, meraviglioso!», ho mentito.
«Solo il meglio per la mia ragazza preferita!», ha detto lui, allungandomi la confezione. Mi ha preso il viso tra le mani e mi ha baciato con delicatezza sulla punta del naso – un gesto tenero, che mi fa battere forte il cuore ogni volta. Poi si è fatto strada verso il soggiorno. Si è guardato allo specchio sopra il caminetto e si è passato una mano tra i capelli tagliati alla moda, lunghi sopra e rasati ai lati, che secondo me lo fanno assomigliare alla versione sexy e bionda di Elvis. Jackson è molto orgoglioso dei suoi capelli (i miei, in confronto, sono biondi e fini e si oppongono strenuamente a ogni tentativo di domarli).
Jackson si è lasciato cadere sul divano con le gambe divaricate e mi ha guardata con approvazione. «Sei splendida stasera, Roxy Gallagher». I suoi occhi azzurri brillavano provocanti. «Vieni qui».
Con il cuore che batteva all’impazzata, mi sono avvicinata a lui, provando un’assurda agitazione. A casa non c’era nessuno. La mia coinquilina e migliore amica Flo era uscita con il fidanzato, Fergus. Mi auguravo che Jackson non pensasse che…
Certo che no, gli avevo fatto “
il discorsetto” solo una settimana prima.
Era rimasto piuttosto sorpreso quando gli avevo detto che preferivo andarci molto piano, ma non pareva scoraggiato. Se non altro, sembrava che l’idea di posticipare l’appagamento in camera da letto lo stuzzicasse. Mi domandavo se c’entrasse qualcosa l’interesse per la novità. Perché, diciamocelo chiaramente, non sono molte le donne che si tirerebbero indietro a lungo se una specie di dio greco alto e biondo le guardasse dritto negli occhi e dicesse: «Andiamo a letto. Trasformerò in realtà i tuoi sogni più proibiti».
Jackson dice continuamente queste cose carine e un po’ datate con un’espressione serissima. Se le pronunciasse chiunque altro, forse per tutta risposta mi verrebbe da ridere, perché saprei che è uno scherzo. Jackson, invece, mi guarderebbe con i meravigliosi occhi azzurri e io non potrei fare a meno di sciogliermi e pensare: “è il sentimento che c’è
dietro le parole”.

L’autrice:

Catherine Ferguson ha cominciato a scrivere all’età di nove anni, quando lasciava racconti anonimi nella cassetta delle lettere per suo fratello. L’amore per le storie non l’ha mai abbandonata e così Catherine, dopo aver studiato Letteratura inglese all’università, si dedica alla scrittura a tempo pieno.

L.

– Ultimi post simili: