Tag

, , , ,

Il sessantaseiesimo numero della collana “Il Giallo Mondadori Sherlock”, la prima al mondo a far rivivere ogni mese le gesta del celebre detective.

La scheda di Uruk:

66. Sherlock Holmes. La leggenda del pirata (The Detective, the Woman and the Pirate’s Bounty, 2019) di Amy Thomas [febbraio 2020] Traduzione di Giuseppe Settanni
Inoltre contiene il racconto:
L’oscura valle, di Giacomo Mezzabarba

La trama:

Sono lontani, ormai, i tempi di Baker Street. Quando un nuovo caso si presentava all’attenzione di Sherlock Holmes, era il dottor Watson il compagno d’avventure sempre pronto ad affiancarlo nella ricerca della soluzione. Adesso tutto è cambiato: al posto del 221B c’è un cottage nel Sussex, e al buon dottore si è sostituita una donna. Anzi, la Donna. Irene Adler, l’unica avversaria che abbia saputo tenere in scacco il grande segugio e ora alleata preziosa dalle spiccate doti investigative. È dunque lei la prescelta per una spedizione oltreoceano, dove urge l’intervento di Holmes per fare luce su una vicenda alquanto singolare. Si racconta che un’isola sperduta della Florida custodisca il tesoro di un pirata vissuto un secolo prima. Un’organizzazione criminale, capeggiata dal misterioso Barone, mira a impadronirsene, e non permetterà che una coppia di ficcanaso in arrivo dall’Inghilterra interferisca con i suoi piani. Tra bande di gangster e ricchezze da favola l’indagine si preannuncia anomala e rischiosa, in una remota contrada su cui aleggia la figura di un autentico terrore dei mari.

L’incipit

— Torno in Florida — disse Holmes. — Vuoi venire con me? — Il mio amico era seduto al suo solito posto, la poltrona del mio soggiorno, con la pipa in mano. Era con me a Fulworth già da tre giorni, ma solo ora si era deciso a rivelare la vera ragione della sua visita. Da parte mia, avevo subito intuito dal modo in cui gli brillavano gli occhi che non era venuto a trovarmi solo per godere dell’atmosfera serena e rilassata della campagna, ma non avevo voluto dargli la soddisfazione di fargli capire che non stavo nella pelle per la curiosità.
— E il dottor Watson? Com’è che non ti rivolgi a lui? — domandai.
— È troppo impegnato a fare la corte alla tua governante, ultimamente — rispose lui, guardandomi come se fosse colpa mia che tra la signora Turner e il dottore fosse sbocciato l’amore. Tuttavia, non mi era difficile comprendere il suo stato d animo. Da quando era cominciata quella storia, ero spesso costretta a fare a meno della signora Turner, non solo in occasione dei suoi frequenti viaggi a Londra, ma perfino quando era a casa, per consentirle di andare a spasso per i Downs con il suo amato, che era non meno assiduo nel venire a trovarci. Non avevo nulla in contrario al fatto che avessero tanto piacere di stare insieme, ma le continue assenze della mia governante lasciavano intendere in modo inequivoco che presto avrei dovuto fare definitivamente a meno di lei.
— Qual è il motivo di questo improvviso viaggio? — chiesi.
— Morris — rispose il detective. — Sono in debito con lui.

Extra:

Il volume è impreziosito dal saggio: Cospirazione nelle isole della Florida con un tocco alla Stevenson di Luigi Pachì:

Era l’ottobre del 2015 quando in questa collana ha fatto il suo esordio Amy Thomas con il romanzo Sherlock Holmes e la donna fatale. Per molti appassionati quel libro è stato un vero colpo al cuore, perché Holmes ritrova sulla sua strada Irene Adler all’interno di un plot narrativo che verrà poi via via sviluppandosi in altri tre libri della Thomas. L’autrice, infatti, ottiene il massimo rendimento da un paio di argomenti canonici ben noti ai fan del segugio di Baker Street, assemblando e fondendo i tasselli di due passaggi fondamentali delle storie scritte da Arthur Conan Doyle.

Inoltre contiene il saggio: “Irene Adler, di dubbia e discutibile memoria”: Sherlock Holmes incontra la donna di Luca Marrone:

L.

– Ultimi post simili: