Tag

, , , ,

La Pocket Books porta in digitale (ovviamente NON in Italia!) il romanzo della serie TV Star Trek: Picard.

La scheda di Uruk:

Star Trek: Picard – The Last Best Hope (2020) di Una McCormack [11 febbraio 2020]

La trama, in traduzione esclusiva:

«Ciò che stiamo per dirti, Jean-Luc, è quasi incredibile.»
«Che succede, Victor?»
«Tutto sta per cambiare», disse l’Ammiraglio Bordson.
Si voltò in direzione del suo secondo. Il capitano Kirsten Clancy sedeva alla sua destra, annuendo. Guardando avanti, lei disse: «La stella romulana sta per diventare una supernova
Picard si prese un momento per considerare le implicazioni di quella notizia. Travolto dalla portata dell’evento, alzò la sua mano fino a coprirsi la parte destra del vlto. Un’abitudine che non era mai riuscito a togliersi, per proteggersi quando si sentiva maggiormente vulnerabile. Quando si sentiva maggiormente in pericolo…

L’incipit, in traduzione esclusiva:

2381-2382
La Barre, Francia,
molti anni dopo

Negli ultimi giorni, rimanendo seduto da solo nella sua grande casa, ripensando agli eventi che avevano preceduto il suo esilio autoimposto, cercando di capire dove e come tutto era andato storto, M. Jean-Luc Picard (ritirato dalla Flotta Stellare) ripensava spesso ad un unico momento. Quando era seduto sul ponte di comando dell’Enterprise, in comando, ad ascoltare il gentile ritmo del funzionamento della sua nave…
Tornando indietro con la memoria, avrebbe voluto rallentare il tempo, dargli istruzione di muoversi a metà della velocità, magari ad un quarto, e avrebbe voluto osservar se setsso, seduto sulla poltrona dal capitano, e si sarebbe meravigliato alla vista dell’uomo che un tempo era stato: calmo, sicuro, nel pieno possesso di sé e di ciò che lo circondava. Quello, pensò, era il momento che precedeva l’inizio della tempesta, la frazione di secondo prima della fine della sua vecchia vita, prima che compisse il primo passo che l’avrebbe portato dov’era ora: nella casa che non sarebbe mai stata casa sua, la terra che ora desiderava scambiare per nuovi e strani mondi, la quiete, l’immobilità. La consapevolezza che niente di ciò che aveva fatto ormai contava poco. Un altro emarginato, lanciato alla deriva. Prospero nella sua isola. Un vecchio mago la cui arte ormai è passata di moda, lasciandogli solo vecchi rancori.
Qui, ora; questo era il momento in cui tutto cambiò E nessuno se ne accorse, all’epoca. La sua nave, l’
Enterprise, la sua casa da cui era stato bandito, stava navigando vicino alla Zona Neutrale. Il vecchio ordine. Un leggero suono scattato sul comunicatore e la voce di La Forge che scattava.
«Capitano, stiamo riscontrando qualcosa di strano…»
E lui aveva detto – incredibile, ora si rendeva conto di quanto era stato cieco! – dunque disse: «Niente di cui dobbiamo preoccuparci, comandante?»
, pensò Picard, anni dopo, sì, qualcosa che ti farà molto preoccupare. Attento! Pensa bene a ciò che stai per fare…

L’autrice:

Una McCormack è autrice di diversi romanzi di Star Trek e di Doctor Who, oltre a scrivere numerosi racconti e audio-drammi. Vive da molti anni a Cambridge (Inghilterra) con il suo compagno Matthew e sua figlia Verity.

L.

– Ultimi post simili: