Tag

, , ,

Lo scorso aprile la Titan Books pubblica (solo in lingua inglese) un nuovo romanzo ambientato nell’universo del videogioco Gears of War, in questo legato al recente Gears 5 (2019).

La scheda di Uruk:

Gears of War: Bloodlines (2020) di Jason M. Hough [Titan Books 21 aprile 2020]
* [ambientato nell’universo del videogioco Gears 5 (2019)]

La trama in traduzione esclusiva:

All’indomani della distruzione di Settlement 2, Kait Kiaz si sta riprendendo dall’aver quasi perso un caro amico per colpa dello Sciame. Per andare avanti, deve scegliere se rimanere un’indipendente come la madre o integrarsi fra i Gear come suo padre. Mentre Kait valuta le scelte da fare, un alleato inaspettato porta alla luce segreti dal passato che le offrono una nuova prospettiva.
Più di quattro decenni prima le due superpotenze di Sera – la Coalizione dei Governi Organizzati e l’Unione delle Repubbliche Indipendenti – iniziarono un terribile conflitto su scala mondiale noto come Pendulum Wars. Per quasi un secolo i due avevano combattuto per il controllo della risorsa energetica più preziosa di Sera: l’Imulsion.
Nel 79° anno delle Pendulum Wars Gabriel Diaz è stato promosso tenente colonnello servendo la Coalizione, poi assegnato alla base navale di Vectes: una fortezza dove si è svolta ben poca azione, malgrado la sua vicinanza con il territorio URI. La relativa calma dell’isola è minacciata quando arriva una squadra speciale del CGO nota come Squadra Fantasma, impegnata in una misteriosa missione nella vicina isola di Knifespire: una roccia con apparentemente alcun valore strategico.
Quando la Squadra Fantasma invia una richiesta di soccorso, è tempo per Gabe di andare a salvarli, e ciò che scopre su Knifespire può cambiare il corso delle Pendulum Wars. Lì la Battaglia di Gatka Ridge deciderà del futuro di Gabe e quello di sua figlia, Kait Diaz.

L’incipit in traduzione esclusiva:

C’era un buco nelle nuvole attraverso il quale un raggio bianco di morte penetrava e trasformava il mondo in rovina.
Per un po’ – Kait non avrebbe saputo dire per quanto – tutto ciò che poteva vedere era una spada di luce che si rifletteva fin dentro le sue palpebre. Una brillantezza verticale che quasi faceva scomparire tutto il resto. Quasi.
Alla sua base c’era una figura. Un’ombra contro la brillantezza, un’oscurità a farne da contraltare.
Un’ombra che era stata il suo amico.
Un’ombra che era stata…
«
JD!»
Del cominciò a correre, gridando, verso il massacro e il fuoco. Sentì il suo grido pieno di panico solo pochi secondi prima che le passasse davanti e si gettasse in quell’inferno. Kait lo seguì istintivamente, mentre il suo cervello stava ancora cercando di capire cos’era successo. Cos’aveva imparato.
Settlement 2 era solo un mucchio di macerie fumanti. Le fiamme avevano avvolto ogni edificio intorno a lei. Anche il fottuto terreno era pieno di fuoco, come fosse ricoperto di magma incandescente.
«
Marcus?» Kait gridò attraverso la cortina di fumo e caos. «Cole?». Nessuno le rispose. Potevano essere ovunque. Potevano essere già vaporizzati.
Un altro raggio di luce cadde giù dal cielo, alla sua destra. Ormai era tutto fuori controllo.
«Baird», gridò Del via radio. «Spegni quel dannato affare!»
«
Non posso!»
«Trova un modo!»
Le parole di Damon Baird si persero nel boato dell’enorme esplosione che seguì. Un altro edificio era saltato in aria. Vetro e roccia cominciarono a piovere intorno a lei. Marcus ce l’aveva fatta?
Poteva aver perso di vista Marcus, ma sapeva dove fosse suo figlio. O dov’era stato. Quello ora diventava la sua priorità.

L’autore:

Jason M. Hough (si pronuncia “Huff”) è stato un ideatore di videogiochi ed artista 3D (Metal Fatigue, Aliens vs Predator: Extinction e altri). Iniziato a scrivere per passione nel 2007, ben presto è diventata per lui un’ossessione. Ha iniziato con The Darwin Elevator (2008) come progetto di scrittura creativa e poi ha iniziato ad affinare il manoscritto e a presentarlo alle case editrici, finché ha ottenuto un contratto con l’autorevole Del Rey. Uscito nel 2013, il romanzo è entrato nella lista dei bestseller del “New York Times”: al 2017 ha conosciuto quattro seguiti e un prequel.
Ha firmato Mass Effect: Andromeda – Nexus Uprising (2017) con K.C. Alexander ed era già stato nell’universo di Gears of War con Ascendance (2019).
Vive vicino Seattle (Washington) con moglie e due figli.

L.

– Ultimi libri da universi videoludici: