Il Giallo Mondadori n. 3194: Torneranno alla luce di Ruth Rendell
L’avevano scoperta da ragazzi in tempo di guerra, nel lontano 1944. Una cavità nel terreno che sembrava l’ingresso di una galleria. Poi dei gradini e una rete di cunicoli scavati nell’argilla rossiccia. Una sorta di piccolo paradiso per i loro giochi tra i verdi prati di Loughton, nell’Essex. Oggi, ormai anziani, vedono quel luogo dimenticato riaffiorare dalla nebbia dei ricordi. A riportarlo in superficie sono stati gli operai di un cantiere che, durante i lavori, hanno disseppellito casualmente un oggetto rimasto laggiù per decenni. Un barattolo di biscotti che non conteneva biscotti, ma due mani umane ridotte a scheletro. Una maschile e una femminile. Adesso la polizia ha bloccato tutto, in attesa di ricostruire l’origine dei macabri reperti. Forse un duplice omicidio del quale, complice il periodo bellico, nessuno ha mai avuto notizia? Saranno le indagini a fornire una risposta. Ma una cosa è certa. Le atrocità sepolte nei meandri del sottosuolo sono nulla a confronto di quelle annidate nel buio della mente.

Sherlock Mondadori n. 72: Sherlock Holmes. Una minaccia per l’Impero di Paul Schullery
In un tardo pomeriggio del giugno 1897, a varcare la soglia del 221B di Baker Street in cerca di aiuto è un’autentica celebrità. Samuel Clemens, in arte Mark Twain, ha deciso di rivolgersi a Sherlock Holmes, la cui fama nel ramo investigativo è pari alla sua in campo letterario, perché ha paura. Le apparizioni sempre più ravvicinate di un inquietante figuro l’hanno convinto dell’incombere di un pericolo. Forse si tratta di qualcuno che mira a impedire la pubblicazione del suo ultimo libro, fortemente critico verso la spregiudicata politica sudafricana di importanti membri del governo britannico. Un’ipotesi riduttiva, se si considera l’evento storico atteso di lì a pochi giorni. L’imminente giubileo della regina si annuncia infatti come una gioiosa festa popolare, ma anche come un’occasione irripetibile per i molti nemici della Corona. Dietro gli strani episodi riferiti dal grande scrittore americano potrebbe dunque celarsi qualcosa di ben più spaventoso. Un malefico disegno capace di precipitare il paese nel caos.

I Classici del Giallo Mondadori n. 1435: È scomparso un caro ometto di Ethel Lina White
Povero signor Baxter. Gli abitanti di Starminster sembrano sinceramente addolorati per la dipartita di quel bravo ometto, molto popolare soprattutto fra le concittadine. Di carattere mite, senza pretese, ha abbandonato la vita in silenzio come quando lasciava un ritrovo, salutando con un cenno e sgusciando via senza disturbare. Nell’imperversare dell’influenza, anche lui si è ammalato e il suo cuore debole non ha retto. C’è però chi pensa che l’anziano medico che ha firmato il certificato di morte abbia preso una cantonata. E c’è chi ha creduto di intravedere la vedova seduta troppo vicina a un altro uomo, in un atteggiamento poco appropriato al lutto recente. L’orribile sospetto è che la moglie abbia architettato un piano delittuoso per liberarsi del signor Baxter. Ma è possibile che una sorte così crudele sia toccata a un ometto tanto caro?
All’interno, il racconto “La lettera della sposa” di Roberto Mistretta.

Il Giallo Mondadori EXTRA n. 33: Assassinii sull’Orient Express, a cura di Franco Forte
10 investigatori in azione sul celebre treno dei misteri
Orient Express. Basta il nome a evocare atmosfere eleganti, ambientazioni esotiche e, soprattutto, le mille ombre del delitto. Sui binari dell’epica linea ferroviaria che attraversa il Vecchio Continente, tutto può accadere. Nella lunga teoria di vagoni sferraglianti ogni aspirante assassino trova la sua opportunità perfetta e insieme la sua trappola senza scampo. Preziosi indizi possono celarsi tra i lussuosi arredi, e il variegato assortimento dei passeggeri assicura storie sorprendenti. Se mai è esistita per un detective un’ideale scena del crimine dove dispiegare le proprie capacità, in corsa contro il tempo per risolvere il caso prima della destinazione finale, è questo fantasmagorico treno. Se ne renderanno conto a bordo, ciascuno a suo modo, dieci viaggiatori d’eccezione: l’avvocato Filippo Dolci, il commissario capo Erica Franzoni, monsignor Attilio Verzi, il commissario Veneruso, l’architetto Cesare Marni, il commissario Buonocore, il maresciallo Bonanno, l’investigatore privato Matteo Montesi, il Kriminalinspektor Meingast, il vicequestore Cardosa. Dieci segugi molto speciali sulle orme di un illustre collega, quel belga piccoletto dalle impareggiabili cellule grigie.

Segretissimo Special 45: Agente Roachford. Caccia all’incubo di Jason Hunter
Tredici colpi, tredici corpi a terra. Abbattuti con precisione spietata in un locale torinese. La strage porta la firma di un uomo solo. Anzi la sigla, “K”, tracciata col sangue di uno dei morti ammazzati. Esponenti della ’ndrangheta calabrese e dei narcos messicani. Scoprire i retroscena di questo incontro al vertice è la prima metà della missione di Nikolas Rivera, alias agente Roachford, operativo dell’organizzazione fantasma Dark Gear, con base nel Regno Unito. Parecchie persone ad alto livello vogliono vederci chiaro sul filo rosso che collega i trafficanti all’autore del massacro. Ed ecco l’altra metà, quella che fa la differenza tra un incarico semplicemente pericoloso e una missione suicida. Dare la caccia al killer. Un sicario imprendibile diventato una leggenda vivente fin dai tempi della Guerra Fredda. Una perfetta macchina per uccidere della quale, da anni, trapela soltanto il nome in codice: Koshmar, l’Incubo.

Segretissimo n. 1654: Il Professionista. Fortezza rossa di Stephen Gunn (Stefano Di Marino)
Nessuno ferma Chance Renard. Antonia Lake, compagna di mille avventure, è stata rapita e di certo il Professionista non può lasciarla al suo destino. Il Progetto Loki e il Gruppo 666 hanno unito le forze e concepito un piano diabolico. Da Anversa a Santorini, dal Sud Africa fino in Italia e in Kazakistan, Chance segue le tracce di Antonia senza pietà, senza un attimo di tregua. Con la “famiglia” al gran completo, la Bimba, Tommaso, il Freddo e tutti gli altri, scatena una guerra senza esclusione di colpi per salvare la sua amica. Mentre a Vienna il capo della DSE Bruno Genovese si trova immischiato in una cospirazione di spie, prende forma il mistero di una fortezza segreta e inaccessibile. Un sogno folle di riportare indietro la Storia.
All’interno, il racconto “Killer Elite: Un uomo chiamato Mezzanotte” di Stefano Di Marino.

Segretissimo SAS n. 66: SAS ci prova a Cipro di Gérard de Villiers
Armageddon. È il nome in codice assegnato a un piano segreto di cui la CIA è venuta a conoscenza tramite intercettazioni radio e altri canali non ufficiali. Un gruppo terroristico si prepara ad assassinare il presidente degli Stati Uniti. Ma il funzionario dell’Agenzia inviato a Cipro in cerca di maggiori dettagli fa una brutta fine, eliminato da una coppia di sicari insieme al suo informatore. Un episodio davvero increscioso, dato che l’isola, crocevia degli intrighi mediorientali, gode solitamente di una calma invidiabile per un tacito accordo fra servizi d’intelligence di mezzo mondo. Con qualche sbavatura, come avrà modo di sperimentare anche Malko Linge quando sarà il suo turno di mettere piede a Nicosia. Per il momento, però, la caccia agli organizzatori del complotto lo porta in Svizzera, dove gli si prospetta una missione decisamente impegnativa: entrare nelle grazie di una ricchissima e bellissima collezionista d’armi. E il Principe delle Spie è sempre pronto a sacrificarsi per una buona causa.

Urania n. 1681: Avorio. Una leggenda del passato e del futuro di Mike Resnick
È l’anno 6303 e sulla Terra non è rimasto più nessuno: gli uomini si sono trasferiti su altri pianeti. Duncan Rojas, ricercatore della Braxton Record, viene ingaggiato da Bukoba Mandaka, l’ultimo Masai, per trovare le zanne dell’Elefante del Kilimangiaro. Perché le cerca? A Rojas non lo dice, ma il potere misterioso dell’antica Africa lo conquista. Una storia epica attraverso le vite di tutti quelli che sono venuti in contatto con l’avorio, vite che l’avorio ha cambiato: sei millenni, attraverso gli eoni e la galassia, in cui Rojas e Mandaka ne seguono le tracce. Solo la fine del viaggio, però, potrà svelare il vero scopo della loro ricerca.

Urania Collezione n. 211: Tre millimetri al giorno di Richard Matheson
Un’onda di schiuma bianca e la vita di Scott Carey cambia per sempre. Durante una gita in barca, Scott viene a contatto con una misteriosa nube e qualche settimana dopo scopre che sta rimpicciolendo, tre millimetri alla volta. Inesorabilmente, un giorno dopo l’altro, il suo corpo diventa più piccolo, senza via di scampo. Cosa succederà quando arriva a misurare zero millimetri? Ma soprattutto, cosa c’è oltre lo zero?

L.