Tag

, , ,

La Newton Compton porta in libreria la primissima indagine della detective Kim Stone.

La scheda di Uruk:

1084. Il primo cadavere (First Blood, 2019) di Angela Marsons [settembre 2020] Traduzione di Erica Farsetti

La trama:

All’alba di un buio e freddo giorno d’inverno, la detective Kim Stone scende dalla moto e fa il suo ingresso nella sta­zione di polizia di Halesowen, pronta a incontrare per la prima volta la squadra che le hanno assegnato. Poco dopo viene ritrovato il cada­vere di un giovane mutilato e deca­pitato, e Kim e i suoi si precipitano sul posto. È l’inizio della loro prima indagine. Stacey Wood, entrata a far parte del gruppo come esperta informatica, scopre un’inquietante somiglianza con un omicidio recente e si con­vince che tra le due morti ci sia un legame. La chiave di tutto potreb­be essere una residenza per donne abusate. Mentre l’assassino minac­cia di mietere altre vittime, i quattro colleghi dovranno imparare al più presto a collaborare. Se la giovane Stacey già si distingue per l’efficien­za e il sergente Bryant per la sua affidabilità, l’ambizione di Dawson rischia di mandare all’aria il delicato equilibrio del nuovo team investiga­tivo. Non sarà facile per Kim, nel suo nuovo ruolo di capo, tenere unita la squadra che è chiamata a risolvere il suo primo difficile caso.

L’incipit:

«Non sei spaventato?», ti chiedo, fissando i tuoi occhi senz’anima.
Sei disteso, immobilizzato. Questa volta sei tu quello ridotto all’impotenza.
Se non fosse per il bavaglio che ti copre la bocca, quali sarebbero le tue ultime parole? Imploreresti il mio perdono? Mi supplicheresti di risparmiarti? Faresti delle promesse? Porgeresti delle scuse?
Mi chino e sposto la stoffa per soddisfare la mia curiosità.
«Lasciami andare, maledizione…».
Uno strattone, e rimetto la striscia di tessuto al suo posto. Non sei tu a decidere. Non hai niente di interessante da dire. Non mostri alcun rimorso, ovviamente.
Ma va bene così. Tanto, che tu ti penta o meno, non cambia niente. La tua sorte rimane la stessa. La tua incapacità di provare compassione per gli altri esseri umani rende il mio compito ancora più dolce.
Nella tua espressione si mescolano rabbia e paura.
«Ritrovarsi dall’altra parte non è poi così divertente, eh?», ti chiedo, ridacchiando. Voglio rendere il mio messaggio ancora più chiaro, voglio che tu capisca bene.
«Non illuderti, stai per morire», annuncio, agitandoti il coltello davanti alla faccia per ribadire il concetto. «E ho intenzione di farti soffrire».
Scruto di nuovo la tua espressione e stavolta scorgo solamente paura.
Mi credi, finalmente. Ruoti gli occhi a destra e a sinistra, e dentro di te si fa strada un disperato istinto di sopravvivenza.

L’autore

Angela Marsons ha esordito nel thriller con Urla nel silenzio, bestseller internazionale ai primi posti delle classifiche anche in Italia. La serie di libri che vede protagonista la detective Kim Stone prosegue con Il gioco del male, La ragazza scomparsa e il nuovo romanzo Una morte perfetta. Angela vive nella Black Country, in Inghilterra, la stessa regione in cui sono ambientati i suoi thriller. I suoi libri hanno già venduto più di 3 milioni di copie. Per saperne di più: http://www.angelamarsons-books.com.

L.

– Ultimi post simili: