Il Giallo Mondadori n. 3210: Tre volte colpevole di Anne Perry
Un diplomatico inglese di stanza a Washington è inseguito da un’accusa infamante. Dopo essersi introdotto nella camera da letto della figlia di un notabile locale, l’avrebbe aggredita lacerandole i vestiti per poi rubarle un gioiello e darsi alla fuga. Rifugiatosi alla sua ambasciata, si sarebbe avvalso dell’immunità per poter rientrare in patria. La riprovevole storia, alquanto incresciosa per i rapporti fra i due paesi qualora se ne dimostrasse la fondatezza, viene portata all’attenzione dell’avvocato Daniel Pitt. Uno stratagemma per chiamare l’uomo a rispondere del presunto crimine davanti alla legge, aggirando l’ostacolo dell’immunità, sarebbe imputarlo di un qualche altro crimine, commesso però sul suolo nazionale; intendendosi con ciò l’intera giurisdizione della Corona, compresa dunque la stessa ambasciata a Washington. In effetti è proprio quello che accade, sulla base di un episodio di malversazione provvidenzialmente venuto alla luce in America. Manca solo che un omicidio contribuisca ad aggravare ulteriormente la posizione del diplomatico, ed ecco che i conti per Pitt non tornano più. Forse, sotto i suoi occhi, sta prendendo forma una diabolica montatura.

Sherlock Mondadori n. 88: Sherlock Holmes. L’empia Trinità di Paul D. Gilbert
Al 221B di Baker Street non è infrequente ricevere la visita di personaggi stravaganti. I due ben noti coinquilini sono tuttavia impreparati, al termine di una tranquilla colazione servita dalla signora Hudson nel salotto, all’ingresso dirompente di un ospite inaspettato. Sfondata la porta con impeto bellicoso, un colosso abbigliato alla maniera dei beduini del deserto intima a Sherlock Holmes, brandendo un’enorme spada, di non immischiarsi in faccende che non lo riguardano. Pochi istanti dopo, lo sconosciuto si è già dileguato. Allo sconcerto suscitato dall’irruzione si aggiunge la sorpresa di un telegramma proveniente dal Vaticano con cui si richiede una consulenza dell’investigatore sulle circostanze della morte violenta del cardinale Tosca. Una mattina così movimentata, del tutto indecifrabile per un disorientato dottor Watson, è peraltro solo il preludio a un vorticoso susseguirsi di avvenimenti fra Londra, Roma e l’Egitto. Sulle tracce di antichi rotoli trafugati e di una confraternita di cospiratori che mira a instaurare un nuovo ordine mondiale.

I Classici del Giallo Mondadori n. 1451: Post scriptum di Dorothy Bowers
La signora Lackland sa come farsi odiare. Dalle due nipoti acquisite, dalla dama di compagnia, dalle altre persone che le gravitano intorno. È anziana e malata, ma anche piena di soldi, ed è per questo che alle sue continue perfidie si cerca faticosamente di non reagire. Ma un evento imminente minaccia di far saltare i nervi a qualcuno. La signora aspetta infatti con malevolo compiacimento una visita del suo avvocato da cui potrebbe dipendere il futuro di tutti loro, poiché senza dubbio intende dare disposizioni per l’eredità. Quando poi irrompe un delitto a sconvolgere i pur contorti equilibri domestici, tra veleni metaforici diffusi con lettere anonime e veleni veri e propri, tocca all’ispettore capo Pardoe e al sergente investigativo Salt scoprire chi abbia varcato una sottile linea di demarcazione. Quella che separa l’odio dal desiderio di uccidere.
All’interno, il racconto “Fine pena mai” di Alessandro Di Domizio, vincitore del premio Gran Giallo Città di Cattolica 2021.

Gli Speciali del Giallo Mondadori n. 100: Delitti impossibili, a cura di Mauro Boncompagni
EDGAR WALLACE, Occhio per occhio
L’ispettore Robert Long, noto fra i colleghi di Scotland Yard per i successi investigativi ma anche per i metodi un po’ spicci, riesce a catturare un famigerato truffatore. Condannato alla pena capitale per aver assassinato un poliziotto, il criminale viene giustiziato. Ha fatto però in tempo a giurare vendetta contro tutti coloro che l’hanno condotto al patibolo. E incredibilmente, a esecuzione avvenuta, la “mano dell’impiccato” inizia a colpire, lanciando una sfida diabolica alla ragione.
JOHN SLADEK, Il mistero dello scarabeo scomparso
A Thackeray Phin, investigatore dilettante, non par vero di potersi occupare di una società londinese che organizza sedute spiritiche durante le quali accadono fatti misteriosi. Ai quali non sarebbe estranea la maledizione di un sacro amuleto egizio a forma di scarabeo. Per lui esiste sempre una giustificazione razionale ai fenomeni più strani. Certo, quando in sua presenza una persona svanisce nel nulla in modo inspiegabile, anche le più salde convinzioni potrebbero vacillare.
G.K. CHESTERTON, Il Principe scomparso
Un leggendario personaggio conosciuto come il Principe Michael ha un talento unico: la capacità di apparire e sparire a piacimento, soprattutto quando la polizia gli dà la caccia. Circondato mentre si trova in una torre solitaria sulla remota costa irlandese, questa volta non potrà sfuggire all’arresto. Ma ciò che sta per succedere va oltre le possibilità di comprensione degli incauti assedianti. Soltanto Horne Fisher sarà in grado di vedere là dove gli altri brancolano nel buio.

Segretissimo n. 1662: Il Professionista: obiettivo sconosciuto di Stephen Gunn (Stefano Di Marino)
Chance Renard ricorda chi è e, soprattutto, ricorda chi ha causato il gravissimo trauma che per mesi gli ha cancellato la memoria. Ora cerca vendetta, ma per compierla deve rivivere una drammatica missione in una Hong Kong agitata dai disordini sociali e ancora sconvolta dagli effetti della pandemia. Il suo obiettivo è la definitiva distruzione di Vorachek, il capo delle operazioni del Progetto Loki. Ma è davvero così? Seguendo una traccia che lo porta in Africa, in Ungheria e nell’arcipelago delle Ebridi, il Professionista si trova una volta di più a intrecciare una guerra personale con una complessa vicenda nella quale il suo stesso nemico deve combattere per la sopravvivenza all’interno della sua organizzazione. Tra alleati vecchi e nuovi, Chance si inoltra in un territorio infido dove, prima della fine, lo aspetta una rivelazione in grado di sovvertire ogni pronostico.

Segretissimo SAS n. 81: Danza macabra a Belgrado di Gérard de Villiers
Per un agente della CIA operare nella capitale jugoslava è di solito un lavoro di tutto riposo. Tra vecchi edifici malandati di epoca austro-ungarica e squallidi casermoni dell’era socialista, la città è una casella marginale nel risiko degli intrighi internazionali. Ma le cose stanno cambiando con l’arrivo di Aram Erivanian, uno dei fondatori di un’organizzazione terroristica armena divisa in fazioni che si fanno una guerra spietata. Braccato dai suoi ex compagni, l’uomo ha proposto un patto ai pezzi grossi di Langley: la sua memoria per la sua pelle. In cambio di protezione offre informazioni preziose sulle reti logistiche in Europa, sui nascondigli di armi, sui falsi diplomatici. Una miniera d’oro. Grazie alle sue rivelazioni sarebbe possibile addirittura catturare Abu Nidal, il ricercato più ricercato al mondo. Purtroppo un primo tentativo di portarlo fuori dal paese è finito male. Per il secondo ci vuole Malko Linge. Nemmeno nel peggiore dei suoi incubi il Principe delle Spie si sarebbe immaginato in missione per salvare la vita a un terrorista. Mai dire mai.

Urania n. 1697: Diamanti e turchesi di Alastair Reynolds
DIAMOND DOGS Alla fine del XXV secolo, Richard Swift incontra il suo vecchio amico Roland Childe, che dovrebbe essere morto da oltre centocinquant’anni. Invece sta mettendo insieme una squadra per una missione che indagherà su un artefatto alieno. E ha bisogno di lui…
TURQUOISE DAYS Anno 2541, pianeta Turquoise. Sito di una colonia umana, è rimasto molto indietro rispetto al resto dell’umanità e Naqi deve trovare il modo di sopravvivere. Cosa non facile…
All’interno, il racconto “Il giorno perfetto” di Italo Bonera.

Urania Collezione n. 227: Starplex di Robert J. Sawyer
Sono passati vent’anni dalla scoperta dei wormhole, misteriose anomalie del cosmo che permettono di viaggiare nello spazio e nel tempo, e l’esplorazione dell’universo ha raggiunto vette imprevedibili. Durante una missione il comandante Keith Lansing e la sua nave si imbattono in una stella più vecchia dell’universo stesso e in una razza sconosciuta che minaccia una guerra intergalattica. L’unico modo per salvare la Starplex e il suo mondo è entrare nel wormhole per tornare indietro di miliardi di anni e scoprire il segreto della misteriosa stella…

Urania Millemondi n. 91: Nuove frontiere – Parte 1, a cura di Jonathan Strahan
Vi presentiamo la prima parte della nuova antologia che raccoglie il meglio della narrativa dell’anno, ora curata da Jonathan Strahan, l’erede riconosciuto del mitico Gardner Dozois. Il volume originale, intitolato The Year’s Best Science Fiction Vol. 1: The Saga Anthology of SF 2020, contiene i migliori racconti apparsi nel 2019 e selezionati con cura maniacale da Strahan, intenzionato a non far rimpiangere le antologie del meglio della sf curate dal suo indiscusso maestro. Anche in questo volume, come in tutte le Year’s Best, troverete le grandi firme della science fiction internazionale accanto alle nuove leve della fantascienza, per avere una panoramica il più ampia ed esaustiva possibile di questo genere letterario, che sta crescendo in maniera inarrestabile incontrando sempre più il favore del pubblico.

Urania Jumbo n. 26 (70): Aquarius di Claudio Vastano
Su Europa, una delle lune di Giove, una spedizione scientifica sta cercando di risolvere uno dei misteri più affascinanti della scienza astronomica: che cosa si nasconde sotto lo strato di ghiaccio perenne che avvolge il satellite come un guscio? Perché è possibile che al di sotto si estenda un vero e proprio oceano con altipiani sottomarini, campi vulcanici e condizioni favorevoli allo sviluppo della vita. E forse ecosistemi microbici non molto diversi da quelli che popolavano la Terra primordiale. Ma proprio quando le prime risposte a questi misteri cominciano ad arrivare, una supernova brilla nello spazio. E le conseguenze, su un satellite inospitale come Europa, si fanno presto sentire. Ben più gravi di quanto i membri della spedizione terrestre possano immaginare…

L.