Tag

, , , ,

1625Nuova avventura in edicola per Chance Renard, il Professionista. “Segretissimo” Mondadori (n. 1625) presenta il nuovo romanzo di Stephen Gunn (Stefano Di Marino): Il Professionista. Asso di spade.

La scheda di Uruk:

1625. Il Professionista. Asso di spade (2015) di Stephen Gunn (Stefano Di Marino) [luglio 2015]

La trama:

Chance Renard cerca vendetta. Per fare giustizia è disposto a spingersi tra le desolazioni della Mongolia, in un monastero fra i monti al confine con la Russia. Non sa che sta per cominciare una delle sue più sconvolgenti avventure. Una traccia di sangue lega il famigerato gruppo 666 a un’organizzazione umanitaria coinvolta nella ricostruzione di Haiti. Da Parigi ai vicoli malfamati di New Orleans, dalle paludi della Louisiana fino alle isole dei pirati si snoda un’indagine costellata di cadaveri e sinistri simboli del voodoo. La magia nera di Anansi, la Donna Ragno, è solo una copertura per un piano diabolico che richiede la squadra più agguerrita per fermare la catastrofe. Ma le carte del destino parlano chiaro: c’è un solo uomo in grado di distruggere il gruppo 666. L’Asso di Spade. Il Professionista.

L’incipit:

“Fra tutti i luoghi che ho visto, proprio in mezzo al nulla dovrò morire?”
Il pensiero attraversò la mente di Chance Renard come una saetta incandescente. Per un istante ancora distinse il cielo stellato, limpido e luminoso. Poi la vista cominciò a offuscarsi, l’ossigeno non affluiva al cervello, la pelle bruciava, lacerata dal cappio di cuoio. Stava per perdere conoscenza.
“No!” urlò il Rettile, senso della sopravvivenza acquisito da ragazzo nelle paludi della Guyana, durante l’addestramento nella Legione Straniera.
Chance scalciò alla cieca, pestando il tallone nella caviglia del sicario che lo aveva sorpreso nella notte. Con un’ultima scintilla di energia afferrò il mignolo della mano che stringeva la garrota e lo torse. Con una tale disperazione da spezzarlo. L’osso si frantumò rumorosamente e il killer emise un gemito.
La stretta si allentò. Una boccata d’aria passò in gola, il sangue riprese a fluire. Chance caricò il gomito e, svincolandosi dalla presa, picchiò centrando la cassa toracica dell’uomo. Fu sufficiente per creare lo spazio necessario a una reazione.

L’autore:

Stephen Gunn è lo pseudonimo di Stefano Di Marino, uno dei più prolifici scrittori di spionaggio e avventura italiani degli ultimi decenni. Nato nel 1961, ha viaggiato in Oriente e ancora vi trascorre parte del suo tempo. Oltre alla scrittura si interessa di arti marziali, pugilato, fotografia e cinema, soprattutto quello orientale al quale ha dedicato numerosi saggi. Ha esordito con il suo vero nome pubblicando Per il sangue versato, Sopravvivere alla notte, Lacrime di Drago (Mondadori). Ha usato per la prima volta lo pseudonimo Stephen Gunn per firmare i romanzi Pista cieca e L’ombra del corvo (Sperling). Poi, venti anni fa, è nata la serie dedicata a Chance Renard, il Professionista. Scrive per siti e riviste di settore. Su Wikipedia, Stefano Di Marino e il Professionista hanno due voci distinte con bibliografia aggiornata e commentata del personaggio. Per saperne di più sull’autore, sul Professionista e sul suo mondo, cercatelo su Facebook, la fan page di Chance Renard-Il Professionista ed ecco il blog.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci