Tag

, ,

CG1377La collana “I Classici del Giallo Mondadori” di ottobre (n. 1377) presenta Incubo di Anne Blaisdell.
La prima apparizione del romanzo in Italia è del 1964, come numero 264 della storica collana Garzanti “Serie Gialla”.

Ecco la scheda di Uruk:

1377. Incubo (Nightmare, 1961) di Anne Blaisdell [ottobre 2015] Traduzione di M. Teresa Ravaggi
Inoltre contiene il racconto:
Il tempo delle risposte di Gianluca D’Aquino e Silvia Vigliotti

nightmareDalla quarta di copertina:

Non c’era stato nessun campanello d’allarme. La giovane Pat Carroll non aveva mai incontrato la signora Trefoile, madre del suo defunto fidanzato, ma le sue lettere erano esattamente ciò che ci si aspetterebbe da un’anziana donna di buone maniere. Nell’invito a trascorrere un po’ di tempo insieme nella sua casa, in un villaggio del Galles, non c’era niente che potesse metterla sull’avviso. Del resto come avrebbe potuto lei, fiduciosa ragazza americana da sola in Inghilterra, immaginare di finire prigioniera delle ossessioni di una malvagia carnefice? Eppure la sua carceriera ha scelto proprio Pat come vittima sacrificale di un rito di barbarica crudeltà. E ora, soltanto un minuscolo, remoto barlume di speranza brilla ancora nelle tenebre di quest’incubo divenuto realtà…

incuboEcco l’incipit:

Di per sé l’acquazzone sarebbe stato sopportabile, sennonché da ovest tirava un vento terribile che, spingendo la pioggia obliquamente, produceva un effetto molto simile a quello della nebbia, con gli stessi svantaggi per chi si trovava al volante di un’auto.
A un’altra curva della strada Pat rallentò ancora di più e di nuovo si pentì di aver dato ascolto a quel vecchio fanfarone interpellato a Clun. “Oh, è solo un temporale locale, signorina… Vedrete che andando verso ovest ve lo lascerete alle spalle tra un’ora.” Locale! Non aveva fatto altro che peggiorare. E dire che avrebbe potuto restarsene in quella deliziosa locanda a riscaldarsi davanti al caminetto, in attesa del tè e delle focaccine!

Anne Blaisdell, pseudonimo della statunitense Elizabeth Linington (1921-1988), ha iniziato la carriera di scrittrice negli anni Cinquanta. Nota come la “regina del police procedural” per l’approfondita conoscenza dei metodi investigativi, ha messo al centro dei suoi romanzi i poliziotti Luis Mendoza, Ivor Maddox, Vic Varallo e l’avvocato Jesse Falkenstein. Si è firmata anche come Dell Shannon e Lesley Egan. È stata premiata dall’associazione Mystery Writers of America all’epoca del suo esordio nella narrativa gialla.

L.

Annunci