Torna l’appuntamento settimanale con le uscite Delos Digital, la casa specializzata in tutti i colori della narrativa.


Sherlock Holmes e il panfilo a vapore Pegasus (The Steam Yacht Pegasus, 2016) di Archie Rushden (Traduzione di Angela De Luca)
Sherlockiana n. 241 (5 marzo 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Giallo – racconto lungo (26 pagine)

Sherlock Holmes e il dottor Watson sono impegnati in una nuova avventura lungo la costa della Cornovaglia. Lady Bampton si reca nei loro alloggi a Baker Street per chiedere l’aiuto del famoso consulente investigativo e liberare il marito dall’accusa per l’omicidio di Sir Roland Dundas, il cui cadavere è stato ritrovato a bordo del panfilo a vapore Pegasus di proprietà di Sir Timmy Bampton.

Archie Rushden è un archivista, con oltre trent’anni di esperienza nella cura dei manoscritti, dai testi medievali ai diari della Grande Guerra. Con un altro nome, ha pubblicato numerose opere scolastiche su fotografie storiche e su temi di storia locale e militare.
I racconti pubblicati su Sherlockiana rappresentano la sua prima avventura nel mondo tardo-vittoriano della Londra di Sherlock Holmes e John Watson.


Korolev, la luce di Eris: Korolev 2, di Paolo Aresi
Odissea Digitale Fantascienza n. 66 (5 marzo 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fantascienza – romanzo (237 pagine)

Era stato l’ingegnere capo del progetto spaziale russo, la mente dietro imprese storiche come il volo di Yuri Gagarin. Poi era sparito: ufficialmente era morto, ma la realtà, come a volte accade, era molto più incredibile. Recuperato su Marte da una missione euroamericana oltre cento anni dopo, ora Korolev deve nuovamente mettere il suo genio a disposizione dell’umanità. Perché forse il mistero della scomparsa dei Marziani non è sepolto nel passato come molti credevano.

Paolo Aresi è nato a Bergamo nel 1958. Laureato in Lettere, giornalista a L’Eco di Bergamo, ha debuttato nella narrativa con il romanzo di fantascienza Oberon, l’avamposto fra i ghiacci. Nel 1992 ha ottenuto il premio Courmayeur con il racconto Stige. Nel 1995 ha pubblicato Toshi si sveglia nel cuore della notte, un romanzo realistico, dai toni noir. Nel 2004 ha vinto il Premio Urania con Oltre il pianeta del vento. Con Ho pedalato fino alle stelle (Mursia, 2008, due edizioni) è tornato al romanzo realistico con un’opera di sentimenti e passione per la bicicletta. Nel 2010 per l’editore Mursia nella collana di letteratura ha pubblicato il romanzo post-apocalittico L’amore al tempo dei treni perduti. Nel 2011 è apparso in Urania Korolev, appassionato omaggio al “progettista capo” del progetto spaziale sovietico che diventa una sorprendente epopea fantascientifica.


Cinquecento anime, di Luca Franceschini
Horror Story n. 32 (5 marzo 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Horror – racconto lungo (38 pagine)

Boccamara conta cinquecento anime. Un piccolo paese dell’entroterra toscano dalla vita tranquilla e regolare, che da un giorno all’altro viene turbata dalla scomparsa di un bambino. È solo l’inizio di una agghiacciante vendetta attesa centinaia d’anni. E che non attenderà oltre.

Luca Franceschini è nato a Barga (LU) il 1° luglio 1980. È cresciuto e vive a Lucca, respirando fumetti e interessandosi di scrittura, poesia e musica. Laureato in filosofia, è tra i soci di un’azienda di comunicazione. È stato finalista al Lucca Underground Festival Contest nel 2015 e nel 2016. A dicembre 2015 è risultato secondo classificato al Premio per sceneggiatori di fumetti “Ade Capone”.
Dal 2016 collabora con l’editore “Cronaca di Topolinia” per il quale cura la serie fumetti noir/hard boiled Lucky Town, la serie di fantascienza Lunar Lex e lo storico-fantascientifico Nyx. Collabora anche con la Bugs Comics con storie contenute nelle riviste Mostri e Alieni. Con Delos Digital ha pubblicato il racconto Alternative Birth Experiment nella collana Futuro Presente e il racconto L’orologio a pendolo nella collana Horror Story. Oltre alla scrittura si dedica anche alla musica con la rock band “Free-Go” con la quale ha inciso un EP e un LP.


Il migratore solitario, di Lorenzo Iacobellis
Robotica n. 63 (5 marzo 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fantascienza – racconto lungo (44 pagine)

Un migratore si premura di lasciare tutto in ordine prima di sigillare le case dell’abitato, montare sulla bicicletta ben carica, e partire per un viaggio di migliaia di chilometri, incuneandosi insieme all’unica misteriosa strada rimasta agibile nell’immenso deserto che è diventato la Terra.
Mauro Tetrarca è attento oltre che scrupoloso, e si chiede chi abbia costruito quella strada e perché non abbia attrito, o perché esista da trecentomila anni. Forse è vecchia quanto l’Evo dell’Aridità, l’epoca in cui sul pianeta sono rimasti specchi d’acqua sparuti da raggiungere e fare fruttare ciclicamente, e creare nuove comunità di persone, e una famiglia, magari. Mauro Tetrarca è anche sospettoso, e si domanda perché alcuni migratori spostino più risorse del necessario, e se siano vere quelle voci sulla Congrega della Vita.
Pedala, Mauro Tetrarca. Pedala per portare la vita o scongiurare la morte.

Lorenzo Iacobellis vive a Bari. Attualmente in pensione, ha lavorato nel settore della riabilitazione psichiatrica dei malati di mente. Scrive i suoi primi racconti oltre quattro decenni orsono, pubblicando su Galassia, Nova SF* e altre riviste, professionali e amatoriali (tra queste ultime si ricorda The Time Machine di Padova). Nel 1981 vince il premio Tolkien con il racconto Mondo incompleto e collabora con le pubblicazioni dell’editore Solfanelli. Collabora per una decina di anni con il quotidiano di Bari La Gazzetta del Mezzogiorno, con articoli di attualità e cultura e numerosi racconti. Negli ultimi anni ha pubblicato parecchi racconti su Elara ed è apparso anche su Delos Science Fiction, in una rubrica curata da Vittorio Catani che riproponeva racconti di autori italiani storici. Delos Digital ha pubblicato, negli ultimi tempi, due racconti lunghi in ebook, Mio fratello, il cinghiale e Oxygen.


Scrivere Fantasy, di Andrea Franco
Scrivere Narrativa n. 23 (5 marzo 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Scrittura creativa – manuale (222 pagine)

Dalle pagine della rivista Writers Magazine Italia, una ricca serie di articoli e approfondimenti sulla Scrittura Fantasy. Un lungo viaggio e alcune riflessioni a partire dalle ambientazioni ai personaggi, dalla tecnica allo stile, dagli incipit alle trame. Perché scrivere un romanzo fantasy è meno semplice di quanto si possa pensare. Anche se la costruzione di un nuovo mondo è una delle esperienze più magiche che uno scrittore possa vivere.

Andrea Franco, classe 1977, ha pubblicato numerosi romanzi (Mondadori, Delos Books, Mondoscrittura) e racconti (Mondadori, Hobby & Work). Nel 2013 vince il Premio Tedeschi Mondadori con il romanzo L’odore del peccato. Il seguito, L’odore dell’inganno, è uscito nel 2016. Pubblica anche per Segretissimo Mondadori. La serie “El Asesino” è composta da tre romanzi (Confine di sangue, Protocollo Pekić, La collina dei trafficanti) e diversi racconti.
Esegue lavori di editing sia per le case editrici che privatamente. Nel 2017 i suoi romanzi gialli sono stati pubblicati negli Oscar Mondadori (Il peccato e l’inganno).
Nel 2018 due testi teatrali sono stati messi in scena a Roma: Avrei Voluto Essere (con Valentina Corti e Massimo Izzo) e Lui torna sempre (con Monica Falconi).
A marzo 2019 un nuovo racconto con monsignor Verzi esce nel volume Delitti al Museo (Il Giallo Mondadori), mentre nel saggio digitale Scrivere Fantasy vengono ripubblicati i sei volumi già usciti precedentemente per Delos Digital: I segreti del fantasy, I personaggi del fantasy, I luoghi del fantasy, Dialoghi e descrizioni, La tecnica del fantasy e Lavorare sul testo.


Rogues! La maledizione del pollo e altre storie, di El Torres e Juan José Ryp
Delos Comics n. 5 (5 marzo 2019)
Delos Digital ~ Amazon ~ Libreria Etrusca

Fumetto – graphic novel (0 pagine)

Bram e Donnola non sono proprio gli eroi che ci aspetteremmo… forse non lo sono affatto. Vi è mai capitato di vedere un eroe che ruba, mente e non perde occasione per approfittarsi delle donne che trae in salvo? No? Non avete ancora letto Rogues! è chiaro. Perché la serie di fumetti iperrealistici di Juan José Ryp sceglie come protagonisti proprio loro, due ladri di professione in un mondo fantasy, Gerada, un luogo dove draghi, streghe e magie sono all’ordine del giorno. Le imprese dei fanta-ladri daranno vita a un connubio bizzarro ed esplosivo fatto di gore, incantesimi, bellissime ragazze e divertimento… Non sono eroi, d’accordo, ma vedrete: vorrete essere come loro. Hanno anche il mantello.

Uno dei più prolifici autori di fumetti spagnoli degli ultimi anni, El Torres (testi) ha pubblicato negli Stati Uniti con IDW e Image Comics, e con la sua casa editrice Amigo Comics. Dibbuks distribuisce tutte le sue opere in tutta Europa in spagnolo. Le sue diverse serie horror di grande successo, tra cui The Veil, Nancy in Hell, Drums, The Westwood Witches e The Suicide Forest (Europe Comics 2016) gli hanno valso l’appellativo di “maestro dell’horror”. Più recentemente, El Torres ha affrontato altri generi con la graphic novel The Ghost of Gaudí. Alcuni suoi libri sono stati opzionati per il cinema e sono stati pubblicati anche in Giappone. El Torres attualmente vive a Málaga, in Spagna.

Juan José Ryp (disegni) (nome di nascita: Juan José Rodríguez y Prieto), è un fumettista spagnolo noto per la sua collaborazione con molte testate internazionali di prestigio, come Avatar Press, Image Comics e Marvel Comics. Tra i suoi lavori Alan Moore’s Magic Word (2002), Frank Miller’s Robocop (2003-2006), A Nightmare on Elm Street: Paranoid (2005), Black Summer (2007-2008), Punisher: MAX: Happy Endings (2010).


L.

– Ultimi post simili: